Salač ha toccato il fondo in Texas, in Moto2 ha ottenuto i primi due punti

Filip Salač è ​​arrivato 14° nella gara Moto2 all’American Road Motorcycle Grand Prix e ha segnato in questa classe per la prima volta dal suo arrivo all’inizio di questa stagione.

Salač era all’inizio della settima fila. “Ho iniziato la gara in modo tragico, alla prima curva ho evitato una caduta e sono arrivato ultimo”, ha descritto il ceco all’inizio della gara.

Nel secondo round c’è stata una caduta di massa di cinque piloti e il pilota Gresini si è spostato improvvisamente appena dietro il punteggio di quindici.

Al quinto giro è arrivata una manovra di sorpasso che lo ha portato in 15° posizione. Ad un certo punto Salač era addirittura al 13° posto.

La fine del Gran Premio si è trasformata in una lotta per lui almeno un punto in più. È riuscito a superare la Fenati Roma Italia nell’ultimo turno. Poi si è verificato un altro incidente dell’avversario, che lo ha portato alla posizione numero 14 nella lista dei risultati finali.

“Poi ero in vantaggio, ma fisicamente non ce l’ho fatta dal decimo round. Non so se sono antibiotici, sono davvero esausto. Negli ultimi tre round ho visto lentamente le stelle, ma sono comunque riuscito a sorpassare Fenati. nell’ultimo round e sono molto contento che la gara sia finita. Oggi ho davvero toccato il fondo”, ha aggiunto Sala.

Le cadute in gara sul circuito di Austin sono state 11. I tre migliori piloti della sequenza precedente sono caduti a terra: Celestino Vietti, Arón Canet e Somkiat Chantra.

Tuttavia, l’italiano Vietti ha mantenuto il vantaggio in Coppa del Mondo a causa di ulteriori disavventure. Domenica, il secondo Ai Ogura del Giappone gli ha perso 14 punti. L’italiano Toni Arbolino ha completato la sua prima vittoria in Moto2 ad Austin.

La seconda vittoria di Enea Bastianini quest’anno è stata celebrata nella gara della MotoGP. Il compagno di squadra italiano Salače della scuderia Gresini Racing in sella alla Ducati ha battuto di poco più di due secondi Alex Rins su Suzuki. Terzo Jack Miller con un’altra Ducati.

Un’apparizione eroica è stata fatta da Marc Marquez. Lo spagnolo, scomparso nelle due precedenti società, ha avuto problemi all’inizio ed era all’ultimo posto. Il pilota ufficiale Honda non si è arreso ed è riuscito a chiudere in sesta posizione.

Gran Premio d’America, Campionato del mondo di Austin Road:

Moto2: 1. Arbolino (It./Kalex) 39:06552, 2. Ogura (Jap./Kalex) -3.439, 3. Dixon (Brit./Kalex) -4.787, 4. Schrötter (Germania/Kalex) -14.529, 5 Navarro -16.347, 6. Alcoba (entrambi p. / Kalex) -17.388,… 14. Sala (CR/Kalex) -37.786.

Classifiche (dopo 4 gare su 21): 1. Vietti (It./Kalex) 70, 2. Ogura 56, 3. Arbolino 54, 4. Canet (Šp. / Kalex) 49, 5. antra 45 (Tha./Kalex) 45, 6. Lowes (Brit. / Kalex) 35,… 21. Sala 2

MotoGP: 1. Bastianini (It./Ducati) 41:23111, 2. Rins (Sp./Suzuki) -2,058, 3. Miller (Austr./Ducati) -2,312, 4. Mir (Sp./Suzuki) -3.975, 5 Bagnaia (It./Ducati) -6.045, M. Márquez (Šp. / Honda) -6.617.

Classifiche (dopo 4 gare su 21): 1. Bastianini 61, 2. Rins 56, 3. A. Espargaró (Šp. / Aprilia) 50, 4. Mir 46, 5. Quartararo (Fr./Yamaha) 44, 6. B. Binder (JAR / KTM) 42 .

Moto3: 1. Masiá (Šp. / KTM) 38:58,286, 2. Foggia -0.172, 3. Migno (entrambi It./Honda) -0.394, 4. Sasaki (Jap./Husqvarna) -0.490, 5. Öncü (Tour. (KTM) -1.113, 6. Artigas (Sp./CFMoto) -1.576.

Classifiche (dopo 4 gare su 21): 1. Foggia 74, 2. García (Šp. / GasGas) 58, 3. Migno 41, 4. Guevara (p. / GasGas) 37, 5. ncü 37, 6. Masiá 34.

Zita Russo

"Comunicatore esasperante umile. Creatore hardcore. Fanatico dell'alcol in generale. Tipico sostenitore degli zombi."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.