Sala sanguinante a Le Mans non ha bissato il podio dell’anno scorso, è arrivato quindicesimo

Filip Salač è ​​arrivato 15° nella Moto2 GP della classe moto da strada francese, quindi il pilota ceco non ripete il secondo posto dello scorso anno nella categoria più bassa.

Salaè era in ottava fila, ma non parte ed è sceso al 28. Il pilota Gresini avanza di diverse posizioni, ma la top 20 – per non parlare delle prime 15 posizioni da gol – è ancora lontana dall’inizio del Gran Premio.

“Purtroppo già nei primi giri sentivo che la moto non aveva la potenza che avrebbe dovuto ed entrava in giri molto bassi. L’ho detto alla squadra all’inizio, purtroppo non hanno fatto nulla. fino al 70% delle sue prestazioni”, ha spiegato il nativo Mladá Boleslav dopo la gara.

All’ottavo giro è riuscito a cancellare la sconfitta e anche grazie ad una serie di cadute è balzato al ventesimo posto.

Ma poi ha accorciato il turno del numero dieci. Per questo ha dovuto passare una penalità sotto forma di sorpasso il cosiddetto long lap, ovvero una pista che si giocava più a lungo in una delle curve.

Tuttavia, il drammatico sviluppo del Gran Premio della Repubblica Ceca lo ha messo in gioco per i punti, quando anche dopo aver terminato la penalità è rimasto al 17° posto. Ha perso circa due secondi nella posizione per segnare il primo gol.

“Dopo il quinto giro è iniziato l’inseguimento, ma all’ultima curva ho preso un highsider. Per fortuna mi sono fermato, ma sono stato colpito dal casco sul cofano e per il resto della gara mi sanguinava il naso e avevo difficoltà a respirare. , ha descritto l’inseguimento.

Nel 21° round, Salač ha concluso al quindicesimo posto. Lo ha mantenuto fino al traguardo e ha segnato il suo quinto punto dell’anno. L’anno scorso è salito sul podio a Le Mans, finendo secondo nella categoria Moto3. Quest’anno è passato a una categoria più forte, dove ha segnato per la terza volta.

Lo spagnolo Augusto Fernandez ha concluso per una vittoria sovrana e il connazionale Aaron Canet ha perso quattro secondi. Il terzo è Somkiat Chantra dalla Thailandia.

Il protagonista Celestino Vietti, nonostante sia ottavo, mantiene il comando con 16 punti.

In MotoGP per la terza volta in questa stagione, il pilota italiano Enea Bastianini ha trionfato sulla Ducati del team Gresini. Il marchio italiano ha festeggiato il doppio quando il suo pilota ufficiale Jack Miller è arrivato secondo. Terzo è il terzo spagnolo Aleix Espargaro.

I padroni di casa del campione in carica Fabio Quartararo sono arrivati ​​​​quarti. Il pilota ufficiale Yamaha mantiene la testa della classifica. In esso, ha quattro punti di vantaggio su Aleix Espargar. Bastianini è a quattro punti dal terzo posto.

Tempo inaspettato si è verificato durante la gara inaugurale della Moto3 a Le Mans. Nel primo tempo ha iniziato a piovere un po’. Diversi corridori, tra cui il leader della classifica, lo spagnolo Sergio García, sono caduti.

La corsa è stata immediatamente interrotta, siamo ripartiti solo dopo una breve pausa. Anche con tutti i corridori, ma solo per 2/3 della lunghezza originariamente prevista.

Dopo una battaglia serrata, lo spagnolo della KTM Jaume Masia ha esultato per il traguardo, battendo il giapponese Ajum Sasaki a Husqvarna di soli 185.000 secondi. Un altro spagnolo, Izan Guevara, è arrivato terzo in sella a GasGas.

Garcia è arrivato settimo con il motore GasGas. Questa serie ha 17 punti di vantaggio sulla coppia Masia, Dennis Foggia (Italia, Honda).

Gran Premio di Francia, Motomondiale di Le Mans:

Moto3: 1. Masiá (Šp. / KTM) 24:04,119, 2. Sasaki (Jap./Husqvarna) -0.150, 3. Guevara (Šp. / GasGas) -0.220, 4. Foggia (It./Honda) -0.322, 5 Suzuki (Giappone/Honda) -0.529, 6. Tatay (Sp./CFMoto) -1.594.

Classifiche (dopo 7 gare su 21): 1. García (Šp. / GasGas) 112, 2. Masiá 95, 3. Foggia 95, 4. Guevara 89, 5. Sasaki 75, 6. ncü (Tour./KTM) 70.

Moto2: 1. A. Fernández 40:31,726, 2. Canet (entrambi p./Kalex)-3.746, 3. antra (Thailandia/Calex)-4.628, 4. Beaubier (USA/Kalex)-4745, 5. Ogura (Jap. /Kalex) -15.376, 6. Schrötter (Germania / Kalex) -17.547,… 15. Sala (CR/Kalex) -32.063.

Classifiche (dopo 7 gare su 21): 1. Vietti (It./Kalex) 108, 2. Ogura 92, 3. Canet 89, 4. Arbolino (It./Kalex) 70, 5. A. Fernández 69, 6. Roberts (USA / Kalex) 66,… 26. Sala 5.

MotoGP: 1. Bastianini (It./Ducati) 41:34.613, 2. Miller (Austr./Ducati) -2.718, 3. A. Espargaró (Šp. / Aprilia) -4.182, 4. Quartararo (Fr./Yamaha) -4.288 . 5. Zarco (Fr./Ducati) -11139, 6. M. Márquez (Šp. / Honda) -15.155.

Classifiche (dopo 7 gare su 21): 1. Quartararo 102, 2. A. Espargaró 98, 3. Bastianini 94, 4. Rins (Šp. / Suzuki) 69, 5. Miller 62, 6. Zarco 62.

Carlita Monaldo

"Appassionato di caffè. Pensatore impenitente. Appassionato pioniere degli zombi. Difensore televisivo sottilmente affascinante. Orgoglioso esperto di web."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.