Nota: Convenuto, svegliati! I tribunali aspettano Platini, Nedvěd lo ha rilasciato

Pensi che solo il calcio ceco sia ancora un caso, un processo o un arbitrato? E sta succedendo lentamente più che sul campo dietro le quinte e nella sala riunioni? Impossibile. Nel mosaico di storie di oggi, spiegheremo che il calcio ceco è tutt’altro che solo.

Ricordiamo brevemente le realtà domestiche. Come è noto, Miroslav Pelta, presidente della Federcalcio della Repubblica Ceca nel 2011-2017, è stato condannato a sei anni di carcere nell’ambito del cosiddetto scandalo dei sussidi. Il suo ricorso deve essere ascoltato presso l’Alta Corte di Praga in ottobre o novembre. Nel caso di corruzione e frode, l’ex vicepresidente dell’associazione, Roman Berbr, attende ancora la chiusura del fascicolo e la scrittura dell’atto d’accusa.

E ora velocemente al mondo! Il superprocesso partirà l’8 giugno in Svizzera. La procura locale ha accusato gli ex uomini di punta del calcio mondiale ed europeo, Sepp Blatter e Michel Platini, di frode, appropriazione indebita e falsificazione di documenti.

L’intera indagine ruotava attorno al trasferimento di due milioni di franchi svizzeri da un conto Fifa, poi gestito da Blatter, al conto personale di Platini, allora presidente della Uefa. Il pagamento è stato effettuato nel 2011 e il verbale indica che si trattava di un compenso per attività di consulenza. Tuttavia, l’ufficio del pubblico ministero ha rifiutato di crederci, poiché Platini ha fornito servizi di consulenza a Blatter nel 1998-2002.

Quindi non sembra credibile per Platini ricordare una simile affermazione dopo nove anni. E guarda caso, poco dopo che l’esecutivo FIFA, di cui è anche membro, ha effettuato i controversi incarichi ai Mondiali del 2018 in Russia e ai Mondiali del Qatar 2022.

I sospetti di corruzione hanno successivamente portato a un’indagine dell’FBI, all’arresto e alla condanna di un gran numero di funzionari della FIFA, nonché alla caduta di Blatter. Platini ha condotto a lungo la linea contro Blatter. Cioè, fino al momento in cui la prova del pagamento non apparirà sul suo conto, che ora sarà gestito da un tribunale svizzero.

Gli esperti di calcio sanno che Michel Platini gioca da molti anni contro la Juventus Torino. Qualche anno dopo, Pavel Nedvěd, una delle leggende della Juventus e ora vicepresidente, cadde nel fascino dei colori del club. Tanto per cambiare, Nedvěd ha ora partecipato a un’udienza davanti al tribunale federale italiano, che si occupa di casi di cosiddette plusvalenze fittizie. E Nedvěd lasciò la corte assolto da ogni accusa.

Rappresentanti di Juventus, Napoli e molti altri club di Serie A e Serie B sono stati accusati di aver sopravvalutato i loro prezzi durante lo scambio di giocatori, al fine di migliorare i loro bilanci, il che ha avuto un impatto positivo sulla valutazione delle normative sul fair play finanziario. Ad esempio, quando la Juventus ha scambiato Pjani con Arthur per il Barcellona, ​​ha addebitato al numero assoluto un contratto e una dichiarazione, secondo l’accusa.

Stesso problema con Nedvěd il presidente del club Agnelli, l’ex direttore sportivo di Paratici e membri del consiglio di amministrazione della “Juve”. Ma nessuno è in prigione. Quanto a Nedvěd, l’attore gli ha proposto una squalifica di otto mesi, il club è stato multato fino a 800.000 euro. Venerdì cade il verdetto di primo grado. I querelanti non hanno commentato se abbia assolto tutti i 59 funzionari e 11 club. La corte non ha trovato prove sufficienti per provare la sua colpevolezza.

Pavel Nedvěd, ovviamente, aveva uno scudo pulito, che teneva, adatto anche per sviluppare i suoi altri piani funzionali per la sua prossima sostanza. Dietro le quinte si parla da tempo di un possibile candidato per la carica di Presidente della FACR, per l’ingresso nell’esecutivo UEFA, e quindi della possibile candidatura di Nedvěd a capo dell’intera UEFA.

Circa un decennio più giovane superstar del calcio Dimitar Berbatov (ex Leverkusen, Tottenham, Manchester United) ha provato poche settimane fa a conquistare il calcio bulgaro. Tuttavia, c’è stata una divisione. Le manifestazioni del club che hanno eletto il presidente Berbatov non sono state riconosciute da altri club, quindi l’ex portiere Borislav Michajlov è rimasto presidente dell’associazione. E Berbatov intende risolvere l’intera situazione in tribunale, a questo proposito ha parlato anche con la FIFA.

È possibile che la federazione mondiale imponga in Bulgaria una “amministrazione ufficiale forzata” simile a quella che l’attuale capo del calcio ceco, Petr Fousek, ha in Grecia da anni. Dopotutto, tale “amministrazione” è un fenomeno molto più comune di quanto sembri. Qualche tempo fa, anche grandi associazioni di calcio come l’Argentina si sono diplomate.

Attualmente, i funzionari della FIFA gestiscono anche il calcio in Costa d’Avorio. Tuttavia, la candidatura di Didier Drogba, ex superstar del Chelsea, potrebbe presto risolvere la crisi interna lì. Vale a dire, la nomina del presidente dell’associazione calcistica locale. Tuttavia, gli osservatori avvertono che Drogba potrebbe avere ambizioni molto più alte in patria, simili a quelle perseguite da George Weah (ex Milan). Non è il presidente della federazione calcistica della Liberia, ma dell’intera repubblica.

Maghi della settimana: Jürgen Klopp e Pep Guardiola

La battaglia tra Liverpool e Manchester City, ora due delle squadre più potenti del calcio mondiale, segnerà il momento clou della stagione. Quindi, ovviamente, la battaglia tra i due uomini che gestiscono questa macchina da calcio, Jürgen Klopp, originario della Svevia, e Pepa Guardiola, un’icona catalana.

Karel Tvaroh, collega del podcast Carriers of Water e calciatore della seconda serie Sparta B, è stato così affascinato dalla straordinaria qualità del duello domenicale delle due squadre in Premier League con un risultato di 2:2 che avrebbe sentito traballante da esso lunedì, dopo la sveglia.

Gli esperti di calcio dell’isola sono ben consapevoli che sabato arriverà una ripetizione, le due squadre si sfideranno nelle semifinali di FA Cup. A Wembley a Londra, anche se entrambi i club hanno suggerito che la partita potrebbe non svolgersi “da qualche parte vicino a loro”, nel nord dell’Inghilterra. Ciò è dovuto all’attuale eccezione sulla ferrovia che collega il nord con Londra. Quindi migliaia di fan hanno dovuto viaggiare in autobus.

Dopotutto, i tifosi di entrambi i club darebbero qualsiasi cosa per avere un’altra trasferta davanti a loro, questa volta a Parigi. Nella sua periferia Denis giocherà la finale di Champions League di quest’anno. Solo Villarreal e Manchester City sono in viaggio per Liverpool e Real Madrid.

A differenza del testo della newsletter originale di giovedì, è stato aggiornato dalla sentenza del tribunale di venerdì nel caso di Pavel Nedvěd et al.

Intervento della settimana

Nuova edizione Top 50. Lunedì offro una nuova edizione della lista delle cinquanta persone più influenti del calcio ceco, con una spiegazione di chi si è trasferito di recente, dove e perché.

Presidente, dove sono i soldi? Petr Fousek sente questa domanda abbastanza spesso nella federazione calcistica che dirige. Proprio come dove si muovono davvero le riforme. Nella parte successiva dell’intervista, si discute anche della questione della nazionale.

Non si tratta solo del portiere. Slavia e Feyenoorde hanno interrotto l’attesa per la vendetta dei tifosi di calcio e del podcast Water Carriers. A parte il dilemma dei portieri dell’Eden, ovvero Kolář o Mandous, di solito abbiamo più discussioni con Jaromír Bosák e Karel Tvaroh.

Congratulazioni alla leggenda. Naturalmente, anche la conversazione con la festa del calcio di questa settimana, l’allenatore di successo František Cipro, che mercoledì festeggia il suo 75esimo compleanno, dovrebbe riguardare lo Slavia.

Un asterisco dell’Arsenal nell’Eden. E ancora un altro duello slavo-Feyenoord, questa volta tramite il profilo Reiss Nelson di Karel Tvaroh da tastiera.

Cosa stanno colpendo altrove

Alla NHL manca, piccola, no. Il grande giubileo viene celebrato anche dai giocatori di hockey durante la settimana. Il portiere campione del mondo Jiří Králík ha 70 anni. lui ricorda non solo per l’oro dei Mondiali del 1985. (Sport.cz)

Cosa è successo ai giocatori di hockey in Russia dopo l’invasione. Uno dei successori di Králík è stato il portiere imon Hrubec. Lui parla tra le altre cose, quello che ha vissuto nel KHL dopo che gli aggressori militari russi hanno invaso l’Ucraina. (Sport.cz)

Pronger è tutta una questione di soldi. L’ex star della NHL (e ora star di Twitter) non vive con un solo grande thread sull’alfabetizzazione finanziaria (in) giocatori di hockey. Adesso aggiunto un altro thread, analizzando nel dettaglio cosa dovremmo tagliare da un contratto che sembra una favola. Cioè, sono stati i giocatori di hockey a chiuderli. Ci sono un sacco di cose costose in realtà. (Indonesia)

Quante volte mi sono chiesto se questo deriva un po’ dall’avere a che fare con qualcosa di relativamente stupido ora come lo sport professionistico, quando cose brutte del genere accadono al nostro est.

Ma è ancora impossibile avere nella testa sofferenza, violenza, sangue, morte e impotenza, diventeremo matti. Ed è per questo che a volte torni su quel pianeta sportivo, non importa quanto possa sembrare stupido. Ti farà dimenticare per un po’ la crudeltà del mondo, perché è qui.

Zita Russo

"Comunicatore esasperante umile. Creatore hardcore. Fanatico dell'alcol in generale. Tipico sostenitore degli zombi."