“È un insulto?” La star del tennis è rimasta sorpresa da ciò che ha imparato. Ma le risate lo attraversano

Il campione degli US Open dell’anno scorso è stato umiliato in un’intervista televisiva. Quando alla tennista britannica Emma Raducanu è stato chiesto in un torneo a Roma cosa già sapeva dall’italiano, ha imprecato senza saperlo. Poi lo pregò di “tagliare”.

È una domanda innocente durante un’intervista di routine a un campione del Grande Slam. “Puoi imparare le parole italiane?”

Raducan iniziò subito a cacciare nella memoria. “Sì, insegna… Qualcosa tipo ‘que cazzo’?”

Il presentatore prima si è fermato, poi la risposta ha iniziato a ridere, e il tennista inglese ha capito subito che qualcosa non andava.

“È una brutta parola?”

“Un po’”, ha risposto l’intervistatore.

“Me l’ha insegnato il mio amico”, si scusò Raducanu. Quindi ha chiesto se la sua dichiarazione poteva essere troncata e ha chiesto una spiegazione di cosa significasse effettivamente.

“Poi ve lo dico io, a fine intervista”, il giornalista ha promesso al 12° giocatore al mondo che avrebbe spiegato il legame italiano, che si può tradurre come “che diavolo è questo?”

Raducanu si è precipitato per un secondo tentativo. “Ehm, buongiorno?” ci ha provato.

“Buongiorno ora va meglio”, concordava il tradizionale saluto. “Ma la dichiarazione precedente potrebbe essere utile”, ha scherzato.

Saluti a Raducanu, però, le risate sono passate per il campo. Nella prima partita contro la Banca Andreescuová del Canada, ha dovuto ritirarsi dal duello in 2:6 e 1:2 a causa del mal di schiena.

“Non sapevo che fosse così grave fino a quando non sono entrata in campo. Sto ancora imparando quanto posso esercitare pressione sul mio corpo e dove sono i limiti”, ha detto.

Zita Russo

"Comunicatore esasperante umile. Creatore hardcore. Fanatico dell'alcol in generale. Tipico sostenitore degli zombi."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.