Bermat GT: la nuova supercar italiana

10/11/2021

La produzione di auto nuove in Italia è un evento a sé stante. E quando questo vuole aggiornare il genere storico del Grand Tourismo italiano, con design personalizzabili, diverse varianti e prestazioni decenti, è molto soddisfacente!

Bermat, che ha sede a Rovereto, porta le iniziali del suo fondatore, Matteo Bertezzolo. Questa vettura è stata sviluppata in collaborazione con JAS Motorsport e progettata da Camal Studio. Questo primo modello uscirà nella prima metà del 2022 in una versione GT-Pista dedicata esclusivamente alla pista, ma in seguito verrà commercializzata una versione equivalente della Bermat GT, con combustione interna e motore elettrico.

Secondo i suoi progettisti, la Bermat GT è stata ispirata da “oggetto volante non identificato” riportato sulla Terra. Nel complesso, è una bella vettura sportiva dalle chiare dimensioni sportive, che misura 4 m60 di lunghezza, 2 m di larghezza e solo 1,2 m di altezza. Si distingue per il suo muso basso e appuntito, le porte ad ali di gabbiano, molta fibra di carbonio e prese d’aria laterali verniciate di giallo che spingono il suo corpo fortemente scolpito. La variante GT-Pista aggiunge a questo un alettone posteriore fisso.

Grazie alla carrozzeria in fibra di carbonio e al leggero pianale monoscocca T-MM, l’auto pesa circa 1.100 kg. Rispetta inoltre le norme di sicurezza FIA per la categoria CN.

L’interno è piuttosto sobrio e sportivo con un cruscotto digitale da 12 pollici circondato da prese d’aria ed elementi in fibra di carbonio a vista ovunque. Ci sono anche due sedili avvolgenti in carbonio con cinture di sicurezza, ma la versione stradale offre anche sedili più comodi.

La GT-Pista è equipaggiata con un motore a quattro cilindri da 2,0 litri sovralimentato che produce tra 325 e 406 CV la cui origine non è stata rivelata. Posizionata longitudinalmente, la coppia può raggiungere i 450 Nm e la potenza viene trasmessa alle ruote posteriori tramite un cambio sequenziale a sei rapporti tramite un differenziale autobloccante. Da 0 a 100 km/h viene annunciato in circa 4 secondi.

Come ti aspetteresti dal nome dell’auto, la configurazione è incentrata sulla pista con una sospensione push-rod con ammortizzatori regolabili. I cerchi OZ Racing da 19 pollici sono dotati di pneumatici Pirelli DHB 245/645R18 all’anteriore e 265/645R18 al posteriore. La frenata include dischi da 380 mm con pinze a sei pistoncini nella parte anteriore e 355 mm con pinze a quattro pistoncini nella parte posteriore.

Il prezzo della Bermat GT non è stato reso noto, né l’obiettivo di produzione per questo giovane artigiano italiano Roverto.

Più notizie

Nuovo

Nuovi pneumatici: Goodyear porta Eagle F1 Asymmetric 6
Goodyear presenta l’Eagle F1 Asymmetric 6, l’ultima aggiunta alla sua gamma di pneumatici estivi ad altissime prestazioni. Grazie alla sua nuova tecnologia per…
Leggi di più

uso di pi

L’uso di ricambi auto difficilmente decolla
Dal 1 gennaio 2017, le officine di riparazione auto hanno l’obbligo di offrire ai propri clienti ricambi auto riciclati, detti anche pezzi di ricambio.
Leggi di più

Assicurazione auto più economica

Assicurazione auto più economica con quotazioni per chilometro
In Francia, un assicurato su due percorre meno di 10.000 chilometri all’anno e con la democratizzazione del lavoro a distanza durante la crisi sanitaria in corso…
Leggi di più

 data-recalc-dims=“/> TUTTE altre NOVITÀ…

Forum

ARGOMENTO “Altro” ULTIMI DAL FORUM:


 data-recalc-dims=“/> ACCESSO AL FORO

Zita Russo

"Comunicatore esasperante umile. Creatore hardcore. Fanatico dell'alcol in generale. Tipico sostenitore degli zombi."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.