Barák imita il bomber dello Skuhrav con una tripletta. Ottima esperienza, svanisce

Il calciatore ceco Antonín Barák ha descritto la sua tripletta contro il Sassuola come un’esperienza straordinaria, aiutandolo a vincere l’Hellas Verona 4:2 nella partita di campionato italiano di domenica.

Il 27enne della nazionale è diventato il primo centrocampista del Verona nella storia a segnare tre gol in una partita di Serie A e solo il secondo giocatore ceco a farlo dopo Tomáš Skuhrav, che ci è riuscito in un evento simile. Con otto gol, l’ex giocatore del Praga Slavia condivide il nono posto nella classifica dei tiratori.

“È un’esperienza straordinaria. Ho fatto una tripletta per la prima volta nella mia carriera”, ha detto Barak da Sky Sports. “Sono molto contento per questo e sto ancora meglio per la mia squadra. Nell’ultimo turno abbiamo perso contro la Salernitana e abbiamo perso tre punti perché pensavamo che sarebbe stata una partita facile. Ma questa volta abbiamo giocato bene”, ha aggiunto il giocatore. originale di Příbram.

Il Verona ha iniziato la sua ottava vittoria con una vittoria in campionato della stagione al 37 ‘, quando Barák ha sfidato Gianluca Caprari con un passaggio. Il centrocampista ceco ha poi assicurato all’Hellas un vantaggio di due gol fino all’intervallo. Anche se il Sassuolo ha respinto due volte nella ripresa, ha mancato un altro colpo di Barák. Il Verona sale al decimo posto in classifica con trenta punti e Barák è il secondo miglior marcatore della squadra dopo il compagno di squadra Giovanni Simeon con 12 gol.

“Abbiamo una squadra di qualità e sappiamo giocare in attacco. Penso che siamo molto creativi e pericolosi da destra e sinistra. Abbiamo molti giocatori che possono tirare o creare occasioni”, ha detto l’ex giocatore. Příbrami, Slavie o Udine.

Dopo la partita, la nazionale ceca ha ricevuto elogi dall’allenatore Igor Tudor, che lo ha descritto come un “centrocampista insolito”, che è “il collante tra riserva e attacco”. Barák ha ammesso che l’allenatore croato lo ha apprezzato quattro a uno. “Dopo la partita mi ha fatto i complimenti e mi ha detto altre cose che rimarranno tra noi”, ha sorriso il centrocampista 27enne.

Anche se Barák è solo il secondo ceco dopo Skuhrav a segnare tre gol in una partita nel campionato italiano, non vuole strafare. “Vincere può sicuramente aiutarci, ma la stagione è ancora lunga. Dobbiamo concentrarci sulla prossima partita contro il Bologna. Ci sono ancora molte cose che possono influenzare la nostra prestazione in questa stagione. Dobbiamo concentrarci sul proseguimento”, ha aggiunto Barák. . .

Barák è diventato anche il primo giocatore del Verona nella storia a segnare una tripletta in Serie A

E queste sono le statistiche di Barák sulla partita contro il Sassuol

Zita Russo

"Comunicatore esasperante umile. Creatore hardcore. Fanatico dell'alcol in generale. Tipico sostenitore degli zombi."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.