Quasi trecento persone evacuate dal traghetto in fiamme che naviga dalla Grecia verso l’Italia – T24 – Televisione Ceca

Secondo i media greci, sono scomparse undici persone, di cui sette bulgari, tre greci e un lituano. I media italiani hanno parlato di otto persone scomparse. Secondo l’elenco della compagnia di navigazione italiana Grimaldi Lines, che gestisce il traghetto Euroferry Olympia, c’erano 239 passeggeri e 51 membri dell’equipaggio italiano e greco. Tra i profughi c’era un emigrante che viaggiava di nascosto.

Nessuno dei rifugiati è rimasto gravemente ferito nel disastro, la cui causa è sconosciuta. Tuttavia, dieci persone sono state faticosamente trasportate in un ospedale dell’isola di Corfù, vicino al luogo in cui è scoppiato l’incendio. Secondo il quotidiano greco Kathimerini Bulhar e Turek, i due camionisti ancora intrappolati nel garage lo sono.

L’Euroferra Olympia della compagnia di navigazione italiana Grimaldi Lines si sta dirigendo dalla città greca di Igumenitsa al porto italiano di Brindisi. Secondo i media greci, c’erano 290 persone sul traghetto con una capacità di 560 passeggeri, compreso l’equipaggio italiano e greco. La nave trasportava 153 camion e 32 auto.

L’agenzia greca AMNA ha detto nel pomeriggio che undici persone, tra cui tre greci, non sono state trovate. Secondo lui, invece, tra i profughi c’era un passeggero che non figurava nell’elenco della compagnia di navigazione. L’incendio è ancora in fase di spegnimento da diverse barche e sul posto è presente un’unità speciale di sommozzatori.

La Guardia Costiera e la Marina Greca schierarono diverse navi e altre navi arrivarono dall’Italia.

Video pubblicato sul server delle notizie di Proto Theme mostra la nave lunga 183 metri, avvolta dalle fiamme e dal fumo. L’allarme “mayday” suona dagli altoparlanti.

“Ci hanno svegliato intorno alle 16:20. Abbiamo lasciato la nave entro un’ora (…) Siamo stati salvati dall’equipaggio che ha agito rapidamente”, uno dei passeggeri ha descritto la situazione a Skai TV. Un altro testimone ha raccontato all’ANSA che l’incendio è scoppiato nel garage dove erano parcheggiate le auto, compresi i camion. Secondo lui, il capitano ha prima riunito tutti i passeggeri su una tavola e poi ha ordinato l’evacuazione. Nel frattempo a bordo della nave è scoppiato il panico.

“Ci hanno dato i giubbotti di salvataggio e le donne e i bambini sono partiti per primi, il viaggio è stato molto veloce”, ha detto uno dei passeggeri rumeni, c’erano trenta persone a bordo. “Pensavo fosse finita”, ha detto l’AP ha citato il camion albanese. “C’è così tanto fumo che non credo che possiamo gestirlo”, ha aggiunto.

La maggior parte dei passeggeri è stata salvata da una nave dell’amministrazione doganale italiana, che in quel momento si trovava nelle vicinanze. Anche diverse navi della guardia costiera greca e quattro elicotteri greci hanno assistito e la guardia costiera albanese si è unita. “Abbiamo preso a bordo il capitano e la nostra prima domanda è stata se fossero tutti sulla scialuppa di salvataggio. Ha detto di sì”, ha detto alla televisione italiana Rai Lodovico Cicchetti, capitano della dogana italiana. Ha aggiunto che oltre alle persone sulle scialuppe di salvataggio, ha visto un uomo saltare dal traghetto in mare.

Zita Russo

"Comunicatore esasperante umile. Creatore hardcore. Fanatico dell'alcol in generale. Tipico sostenitore degli zombi."