MondialeSBK

Lvaro Díaz (Team Arco Motor University) di Valencia guida il Campionato del Mondo Supersport 300 2022 dopo aver ottenuto tre podi nei primi due round, inclusa la sua prima vittoria, e aver raccolto 70 punti alla fine del round di Assen. Marc García (MS Racing) è secondo, a soli 8 punti da Díaz dopo aver iniziato il campionato con una vittoria e secondo ad Aragon.

Sulla pista Yamaha YZF-R3, Díaz e García hanno ottenuto cinque dei sei podi aggiunti finora dalla Casa giapponese in questa nuova stagione. Il resto è stato segnato dall’italiano Mirko Gennai (Team BrCorse) con il 3° posto in Gara 1 in Olanda. Sono i più efficaci finora tra i 12 piloti regolari che gareggiano quest’anno su Yamaha. Una grande rappresentazione in griglia che esemplifica gli sforzi del marchio del diapason per riconquistare l’egemonia nel WorldSSP300 dopo quattro anni consecutivi di dominio della rivale Kawasaki. Sebbene il campionato sia ancora lontano, è importante che i rappresentanti del marchio abbiano aggiunto quasi tanti podi nei due round quanti ne hanno ottenuti alla fine delle stagioni 2020 e 2021, entrambi i percorsi completati con otto podi.


IL CAMPIONE TORNA. Scopo: secondo titolo

Dopo la partenza dell’attuale campione Adrián Huertas, che nel 2022 era passato al WorldSSP in cerca di una nuova sfida, García e Díaz hanno guidato la nuova offensiva spagnola nel WorldSSP300, un campionato a cui hanno partecipato quattro campioni spagnoli in cinque stagioni giocate. ad oggi. La novità è che, per la prima volta dal 2017, lo fanno su un motore Yamaha.

È passato molto tempo da quando nel 2017 il quasi imberbe Marc García ha vinto il titolo nell’edizione inaugurale del WorldSSP300 con la Yamaha ed è diventato il suo primo campione. Allora un adolescente di 17 anni, García è stato il rookie più avanzato del team Halcourier MS Racing – che ha schierato altri due spagnoli – e ha finito per conquistare il titolo nell’ultima gara di un punto sull’italiano Alfonso Coppola.

Dopo quel successo, la presenza del pilota di Barcellona nel WorldSSP300 vacillò ei risultati divennero sempre più disorganizzati. La sua ultima vittoria risale al 2020, in Gara 2 a Magny-Cours. Ma nel 2022 García torna alle sue radici, tornando a gareggiare con la stessa struttura MS Racing di quando fu incoronato campione 5 anni fa, e nel Round inaugurale di Aragona è ancora una volta uno dei protagonisti. di capacità cilindrica A proposito del suo ricongiungimento con la struttura diretta da Félix Garrido, García ha dichiarato: “Ci siamo trovati molto bene fin dall’inizio. Tornare in questa squadra è una motivazione in più; Vogliamo mostrare ancora il potenziale della squadra e della Yamaha e provare a vincere ancora il Campionato”.

All’età di 22 anni è diventato uno dei veterani della griglia – solo due dei 32 piloti regolari sono più grandi di lui – il nativo di Barcellona ha vinto Gara 1 ed è arrivato secondo in Gara 2, un risultato incoraggiante che ha alimentato le sue aspirazioni a diventare il primo doppio campione del WorldSSP300, un traguardo che si afferma:

“Sarebbe fantastico vincere di nuovo questo titolo ed essere l’unico pilota a farlo due volte in questa categoria. Devi andare gara dopo gara, mancano ancora tanti campionati, ma devi rimanere positivo e continuare a lavorare così”.

I piloti MS Racing credono che la Yamaha sia sempre stata a disposizione quando si tratta di cambiare, anche se il titolo non è caduto dalla loro parte nelle ultime stagioni: “Penso che la Yamaha sia sempre stata una moto competitiva. In questi anni hanno anche primeggiato, ma poi per qualche motivo non hanno ancora finito. È vero che la Kawasaki è un passo avanti in termini di motore, ma il telaio Yamaha ha buone prestazioni”.

García ha guadagnato il 6° e il 9° posto nel Round olandese, meno produttivo a suo favore, ma è secondo nel Campionato con 62 punti, a soli 8 punti dal leader Díaz ea 24 dalla classifica successiva.


INIZIO ESPLOSIVO: Díaz guida il campionato

lvaro Díaz, 18 anni, si è fatto conoscere a livello internazionale con la sua ottima forma nel 2021, nonostante avesse partecipato alla sua prima gara di Coppa del Mondo un anno prima. In occasionali apparizioni con wild card, Díaz ha firmato la scorsa stagione il 5° posto nel Round di Spagna e ha raggiunto il 2° posto nel Catalonia Round. Anche nel 2021 il pilota di Valencia è stato dichiarato campione spagnolo nella categoria SBK Junior, sempre con il Team UPV Arco Motor University, struttura con la quale è ora salito alla guida del WorldSSP300 in un modo per molti inaspettato.. .anche se non per il protagonista.

“Sembravo davvero forte l’anno scorso, quando abbiamo vinto il campionato spagnolo e fatto una wild card nel WorldSSP300. Lavoriamo a questo progetto da un anno ormai, e sono stato con l’Arco Motor University Team da circa cinque anni, quindi è un progetto a lungo termine”, ha detto Díaz parlando della stranissima traiettoria del team, composto da giovani ingegneri e studenti del Politecnico di Valencia che si sforzano di portarti una moto vincente.

“Abbiamo lavorato sul setup della moto, lavorato sul telaio, sull’elettronica e abbiamo realizzato le nostre possibilità. Corriamo dopo gara. Finora abbiamo tre podi, vediamo cosa succede… ma sì, mi vedo lassù e in lotta, anche se in cima ci sono sette o otto piloti che sono tutti molto forti e non riusciamo ad addormentarci, ovviamente . “.


ALTRI TITOLI IN CONCORSO: Produttore e Team

Sottolineando il buon inizio della stagione 2022 della Yamaha, gli altri due piloti a bordo della YZF-R3 sono entrati nella top 10 della classifica generale dopo i primi due round del 2022. Si tratta del già citato Mirko Gennai, che siede al 6° posto con 44 punti. , e il connazionale Matteo Vanucci (G Motorsport Italia Yamaha), che ha chiuso la top ten con 22 punti.

La Yamaha attualmente guida la classifica nel Campionato Costruttori, con 86 punti, 10 in più della Kawasaki. La leadership nel Campionato a Squadre è invece detenuta dal team Kawasaki. Trisula MTM Kawasaki guida la classifica con 86 punti, seguita da Prodina Racing che utilizza anche la Ninja 400. Corsa al titolo per la prima volta in questa sezione dalla stagione 2017, Yamaha MS Racing e il Team Arco Motor University sono molto vicini. loro rivali, rispettivamente con 71 e 70 punti.

Cattura tutta la fantastica azione del WorldSSP300 nel 2022 utilizzando WorldSBK VideoPass!

Zita Russo

"Comunicatore esasperante umile. Creatore hardcore. Fanatico dell'alcol in generale. Tipico sostenitore degli zombi."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.