Mario Draghi, Economista ed Ex Presidente della Banca Europea che ora è chiamato a salvare l’Italia dalla crisi politica in mezzo alla pandemia | Internazionale | Notizia

L’economista 73enne è originario della capitale, Roma, ed è uno degli economisti più conosciuti come una delle persone fondamentali dell’Eurozona (i paesi in cui si usa la moneta, che costituiscono la maggioranza Unione Europea) non è morto durante la crisi del 2012. Il momento in cui una delle sue frasi è diventata famosa: “qualunque cosa serva”, “qualunque cosa serva”.

L’Italia è sempre stata un Paese politicamente in preda al panico e nemmeno la pandemia è stata in grado di cambiarlo.

Il presidente del Consiglio -ora ad interim solo- Giuseppe Conte, con meno di tre anni di governo e due amministrazioni, non ha saputo mantenere la fiducia di una maggioranza parlamentare -l’Italia ha un sistema parlamentare- e non trovandogli appoggio il presidente Sergio Mattarella ha deciso di affidare a uno dei politici italiani più rispettati in Europa: Mario Draghi, la formazione del governo.

L’economista 73enne è originario della capitale, Roma, ed è uno degli economisti più conosciuti come una delle persone fondamentali dell’Eurozona (i paesi in cui si usa la moneta, che costituiscono la maggioranza Unione Europea) non è morto durante la crisi del 2012. Il momento in cui una delle sue frasi è diventata famosa: “qualunque cosa serva”, “qualunque cosa serva”.

Nel suo curriculum ha frequentato le aule del Massachusetts Institute of Technology (MIT), è diventato allievo del celebre economista Federico Caffé, Goldman Sachs, ha diretto Banca d’Italia ed è stato il primo responsabile della Banca Centrale Europea dal 2011 al 2019.

Tutto questo gli è valso il soprannome di “Super Mario”, soprannome che ora deve usare per cercare di formare un governo e accettare una classe politica divisa.

Tuttavia, l’esperienza dimostra anche che può funzionare perché l’Italia è un paese in cui sono ben noti governi formati da partiti con ideologie diverse. Anche se di solito non durano molti anni.

Nel frattempo, questa settimana Draghi ha accettato la sfida di Mattarella e presto avvierà le consultazioni con le parti. Il suo passato bancario ha portato parte della sinistra e dell’antisistema a rifiutarlo, anche se l’anno prima, nel bel mezzo della pandemia, aveva scritto un articolo su Tempo finanziarios in cui ha sostenuto il perdono di alcuni debiti per risolvere la crisi economica causata dal coronavirus, secondo i media Prima linea.

La sua vita personale è di bassissimo profilo, si sa solo che è sposato dal 1973 con Serena Cappello -insegnante di letteratura inglese-, dalla quale ha due figli. È anche noto che ha perso i suoi genitori (un farmacista e banchiere) da adolescente.

Se riuscirà a formare un governo, dovrà fare i conti con il resto della pandemia e utilizzare i 209 miliardi di euro che il Paese riceverà come parte del fondo europeo per la ripresa.

Prima di allora, ha dovuto esercitare ancora una volta una cosa che solitamente chiedeva ai giovani: il coraggio di diventare un funzionario pubblico. (IO)

Zita Russo

"Comunicatore esasperante umile. Creatore hardcore. Fanatico dell'alcol in generale. Tipico sostenitore degli zombi."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.