Dragan Mraovi è morto – Notizie – vivo

È morto all’età di 75 anni il famoso poeta, traduttore, scrittore e giornalista per ragazzi Dragan Mraovi.


Fonte: notizie

Foto: Nicvandum/Shutterstock

Secondo i media locali, il poeta ci ha lasciato sabato sera.

Nato il 4 ottobre 1947 a Novi Sad, ha completato le scuole elementari e superiori a Zajear e ha studiato lingua e letteratura italiana e francese presso la Facoltà di Filologia di Belgrado. Ha lasciato un’opera impressionante di 185 libri, di cui 22 dell’autore (cinque dei quali sono stati pubblicati in italiano), e il resto sono libri tradotti in italiano e dall’italiano, oltre che dal francese, ha scritto “Novosti”.

In poesia ha pubblicato la raccolta “Dolazak u seanje” (1982), seguita dai libri “Najbolje pesma” (1991), “Noas sam sanjao ljubav” (1994), “Timoke nesanice” (1998), “Prah srca” 2006) . Ha anche pubblicato libri per bambini “Papirne lae”, “ivele male vragolije”, “Mali saobraćajni bonton”. Il suo “Libro boemo”, che ebbe tre edizioni, fu accolto con particolare simpatia dal pubblico, e nella prefazione scrisse: o l’autore di questi versi. Che vi rimanga una piccola traccia del tempo dei bohémien intelligenti, non posso dirlo meglio di Alessandro Seculi, “la mamma non partorisce più”.

Tra le più importanti traduzioni dall’italiano ci sono “La Divina Commedia” di Dante, “Wait Forever Tired My Heart” di Leopardi, “Decameron” Boca, la poesia “Ode to the Serbian People” di Gabriel D’Annunzio, che ha tradotto in Serbo per la prima volta. , un romanzo di Rafael Niger, poesie di Pietro Aretino, Daniel Ancane e Sandra Pena…

Non è stato un grande divulgatore dei nostri scrittori in Italia, come dimostrano le traduzioni dei suoi libri di molti dei nostri autori, tra cui Desanka Maksimovi, Branko Miljkovi, Milovan Vitezovi, Ljubivoje Rumovi, Dragomir Brajkovi, Saa Hadi Tani, Srba Ignjatovi, Duan Kovaevi, Adam Pusloji, monografie sui monasteri Deani e Hilandar.

Mraovi ha lavorato come giornalista, Console Generale della FRY in Italia, professore di Lingua e letteratura italiana presso la scuola secondaria di Sremski Karlovci, assistente alla Facoltà di Filologia dell’Università di Bari. Rinnova e guida “Pesnike novine”, è presidente del consiglio di amministrazione dell’Associazione degli scrittori serbi, Istituto serbo di studi sullo sviluppo culturale, penitenziario serbo.

Seguici su di noi Facebook io Instagram pagina, Indonesia Account e lasciati coinvolgere dalla scienza Viber pubblico.

Zita Russo

"Comunicatore esasperante umile. Creatore hardcore. Fanatico dell'alcol in generale. Tipico sostenitore degli zombi."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.