strada accidentata per l’adozione di massa di bitcoin?

Questi sono a volte anche progetti più ambiziosi basati sullo status legislativo speciale di cui godono alcune isole. L’idea di formare un “paradiso delle criptovalute” e altre “isole Bitcoin” non è nuova e molti di questi progetti hanno fallito in passato. Ma ci sono almeno due progetti che sembrano funzionare.

Roatan, un’isola di 83 km2 al largo dell’Honduras, nel Mar dei Caraibi, ad esempio, ha stretto una partnership con la società Prospera con l’obiettivo di creare un territorio “centro di sviluppo economico sostenibile”. In pratica, l’area è semiautonoma, temporaneamente ancorata alla Costituzione dell’Honduras.

Il presidente di Prospera Joel Bomgar of America, sia un uomo d’affari che un membro della Camera dei rappresentanti del Mississippi, non nasconde il suo interesse per Bitcoin. “Sono un grande fan dei bitcoin. Credo fermamente che un giorno diventerà la valuta di riserva universale e globale per il mondo”.ha lanciato su Twitter nel 2021. Logicamente, Roatan sarà davvero un’area che utilizza le criptovalute. “Nel funzionerà, Bitcoin ha corso legale. Ciò significa che non vi è alcuna imposta sulle plusvalenze in BTC, puoi fare trading liberamente utilizzando Bitcoin e puoi pagare tasse e commissioni alle giurisdizioni in bitcoin”.annuncia Bombgar ad aprile 2022.

Zita Russo

"Comunicatore esasperante umile. Creatore hardcore. Fanatico dell'alcol in generale. Tipico sostenitore degli zombi."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.