Sconosciuto attacco supermercato russo

Dopo l’attacco al supermercato russo-polacco nella zona della Ruhr, ora indaga la sicurezza dello Stato. Ha a che fare con la guerra contro l’Ucraina. A quanto pare non era la prima volta che succedeva.

Una persona non identificata rompe la finestra di un supermercato russo-polacco a Oberhausen e imbratta la facciata di vernice bianca. La sicurezza dello stato della polizia di Essen sta indagando sul caso, che non può essere valutato in modo definitivo, ha detto giovedì un portavoce della polizia.

Carico…

incorporare

Anastasia Kirsch, portavoce della catena di supermercati, diffusa nell’area della Ruhr e in Bassa Sassonia, ha affermato di avere l’impressione che ci fosse un collegamento tra l’incidente e la guerra in Ucraina. Ovviamente non si può dire al 100 percento, ma c’erano macchie di vernice la scorsa settimana e ora di nuovo mercoledì.

Il portavoce del supermercato: “Siamo tutti per la pace”

Oltre alle prelibatezze provenienti da Russia e Polonia, il supermercato comprende anche molti prodotti provenienti da Ucraina, Romania e Balcani. “I nostri clienti e dipendenti sono altrettanto multiculturali. Siamo veramente internazionali”.

Kirsch chiede alle persone di cercare il dialogo e parlare apertamente di qualsiasi incertezza. “Allora ti renderai conto che siamo tutti per la pace. Noi persone che sono venute in Germania dall’ex Unione Sovietica non abbiamo nulla a che fare con ciò che sta accadendo attualmente in Ucraina”.

Zita Russo

"Comunicatore esasperante umile. Creatore hardcore. Fanatico dell'alcol in generale. Tipico sostenitore degli zombi."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.