Riassunto delle notizie della guerra russa in Ucraina il 22 marzo

Un intenso scontro a fuoco tra truppe ucraine e russe nel villaggio di Velyka Dymerka, a circa 18 miglia, o 30 chilometri, a nord-est di Kiev, è stato ripreso dalle telecamere in un nuovo video diffuso sui social media.

La CNN ha geolocalizzato e verificato l’autenticità del video.

Il video è stato caricato martedì in ritardo e i dati sensoriali dei satelliti del Fire Information System for Resource Management della NASA mostrano che almeno due esplosioni sono state rilevate a Velyka Dymerka vicino alla stazione ferroviaria tra l’01:00 e le 24:00 di questo martedì.

All’inizio del video, si sentono sporadici spari; la persona che ha filmato il video si sta riparando dietro la banchina sud della stazione ferroviaria di Parnykova, appena a sud di Velyka Dymerka.

Improvvisamente, è visibile una nuvola di polvere dell’esplosione e pochi istanti dopo appare un uomo con un lanciamissili.

Si sono sentiti altri spari quando l’uomo che correva con il lanciamissili è stato visto ricevere il missile dalla persona che riprendeva il video.

Quando il combattimento è tornato alla vista, più combattenti sono stati visti in posizioni vicino ai binari della ferrovia alla fine della piattaforma.

Nonostante l’implacabile grandine di proiettili, l’uomo con il lanciamissili si fermò sui binari, si preparò e poi sparò.

Ci fu un grido “Allahu akbar”.

Il politico ucraino che per primo ha pubblicato il video afferma che i combattenti visti sono immigrati ceceni fuggiti dalla guerra russo-cecena e che ora stanno prendendo le armi per difendere l’Ucraina. La CNN non è stata in grado di verificare in modo indipendente il rapporto.

Risuonarono altri spari.

La persona che ha girato il video (il suo cellulare è visibile nell’ombra nella sua mano sinistra) consegna all’uomo con un lanciamissili uno dei due missili che tiene nella mano destra.

Dopo aver lottato per caricare il missile, spara di nuovo.

Si vede il soldato che ha girato il video mentre gli porge un altro missile. L’uomo ha afferrato il missile ma ha abbassato la testa e ha indicato nella direzione in cui lo ha sparato.

Ha sparato da una posizione accovacciata e apparentemente è riuscito a sparare il missile sotto la piattaforma del treno e in un pennacchio di fumo fluttuante.

Ha ricaricato il lanciatore dalla telecamera e quando è stato visto di nuovo nella telecamera, si è preparato e ha sparato.

Altri spari risuonarono mentre i soldati si ritiravano dietro la banchina del treno e si mettevano al riparo.

Zita Russo

"Comunicatore esasperante umile. Creatore hardcore. Fanatico dell'alcol in generale. Tipico sostenitore degli zombi."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.