Regista pluripremiato arrestato in Italia con l’accusa di violenza sessuale

(CFHoy.com) AFP.- Il regista canadese Paul Haggis, pluripremiato Oscar, detenuto nel sud Italia perché sospettato di una grave aggressione sessuale, hanno riferito domenica le agenzie di stampa italiane, citando i pubblici ministeri locali.

Il regista e sceneggiatore sono “sospettati per i reati di grave violenza sessuale e lesioni personali gravi, reati commessi per nuocere a un giovane straniero”, secondo le agenzie ANSA e AGI, cheHanno citato note della Procura di Brindisi.

Attraverso il suo avvocato italiano, Michele Laforgia, Haggis ha negato le accuse.

“Fai un’indagine il prima possibile, sono completamente innocente”, ha detto Laforgia, secondo l’agenzia.

Haggis, 69 anni, che ha scritto e prodotto il film premio Oscar “Crash”, sarà il protagonista del festival cinematografico “Allora Fest” che prenderà il via martedì nella città di Ostuni, in provincia di Brindisi.

La vittima era stata a casa di Haggis prima del festival, secondo i pubblici ministeri.

“Il sospetto avrebbe costretto la giovane donna, che conosceva da tempo, ad avere rapporti sessuali”, hanno scritto.

Dopo uno degli incontri, la donna è stata “costretta a rivolgersi a un medico”, hanno scritto.

Elena Alfonsi

"Appassionato di Internet. Professionista del caffè. Studioso di cultura pop estremo. Piantagrane pluripremiato."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.