Perché il fidanzamento di Ralf Rangnick non è stato una perdita di tempo per il Manchester United, nonostante il fiasco sportivo?

Ralf Rangnick ha ricevuto un’offerta dalla nazionale austriaca, che assumerà al termine della stagione. Al Manchester, però, non è finita perché è rimasto consulente. Il tecnico tedesco non vede alcun successo sportivo, ma in futuro il club trarrà sicuramente vantaggio dal suo lavoro in panchina!

Rangnick, che festeggerà il suo 64esimo compleanno tra due mesi esatti, ha preso il comando del Manchester United lo scorso novembre quando Ole Gunnar Solskjaer si è ripreso da un inizio di stagione fallito.

In quel momento il titolare del club doveva essere stato chiaro con le notizie recentemente pubblicate riguardanti il ​​cambio di gestione e anche in panchina. Ed è proprio l’allenatore tedesco che si inserisce perfettamente nei loro nuovi piani poiché i Red Devils trarranno grandi benefici dal suo coinvolgimento in panchina per sei mesi in futuro.

Grazie a questo lavoro all’Old Trafford, Rangnick avrà l’opportunità di conoscere il passato del club e, soprattutto, lo staff dei giocatori, che aiuterà a ricostruire il nuovo arrivato Erik ten Haga dall’estate.

È questo allenatore e manager di grande esperienza che è forse la persona più professionale per questo scopo, poiché ha una vasta esperienza nei molti club che ha aiutato. Il suo ultimo grande successo è stato lo sviluppo del progetto Red Bull Football.

Nonostante sia stata una stagione morta per i tifosi del Manchester United, una stagione che tutti hanno appena finito e per cui nessuno ha davvero combattuto, cosa che alcuni giocatori ammettono dopo la sconfitta contro il Liverpool, non è stato un momento completamente morto.

Le ultime notizie danno grande speranza a tutti questi credenti rossi che alla fine ci sia una convinzione senza testa in chi si occuperà delle prime partite o nel vecchio allenatore stanco. The Hag promette una nuova era che ha una visione e un potenziale di successo, almeno questo è ciò che tutti i fan sperano. Purtroppo, dopo anni di fallimenti, non è rimasto più nulla.

Quindi cosa farà Rangnick per il Manchester United dopo questa stagione?

Questo servirà solo come collegamento tra potenziali rinforzi e il club. Con il Manchester United in carica, prenderà parte ai piani di trasferimento, non solo individuando quelli giusti per la squadra, ma anche intervistandoli e convincendoli a trasferirsi all’Old Trafford, anche se non giocheranno nella prossima Champions League. la stagione.

Almeno questa informazione è stata veicolata dal tecnico tedesco, che ha festeggiato solo 10 volte in 26 partite in casa contro i Red Devils, in un’intervista a Sky Sport.

In passato, Alex Ferguson ha effettuato la maggior parte dei trasferimenti all’Old Trafford, ma ha deciso di ritirarsi e il club, dopo il suo periodo di massimo splendore, è stato coinvolto in un problema che la dirigenza, in particolare Ed Woodward, ovviamente, non poteva permettersi. da affrontare per anni.

Il ruolo futuro di Rangnick è un enorme vantaggio, soprattutto perché ha avuto l’opportunità di conoscere il club dai suoi ruoli più importanti per diversi mesi.

Fonte: Sky Sport, Manchester United

Zita Russo

"Comunicatore esasperante umile. Creatore hardcore. Fanatico dell'alcol in generale. Tipico sostenitore degli zombi."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.