“Per la mafia l’ingresso della legalità è fine a se stesso”

Come possiamo definire la mafia?

Nella criminalità organizzata distinguiamo un insieme di famiglie che vanno dalla forma più debole (dove ci strutturiamo attorno a un’attività) alla forma più sviluppata e completa, come la mafia. Nel mondo, l’Italia è l’unico Paese che definisce legalmente cosa costituisce reato di mafia o associazione mafiosa. Nel 1982 Roma ha approvato una legge per distinguere tale attività da un semplice reato di associazione per delinquere. L’Italia vuole dimostrare qui che siamo un livello sopra quando si tratta di criminalità organizzata. Ai sensi dell’art. 416 bis cp – rinvio – si definisce mafia quando esiste un rapporto associativo sufficientemente forte da creare conquista e omerta (legge del silenzio).

Leggi anche: Articoli forniti per i nostri clienti Approvato dal DPR il disegno di legge antimafia

L’organizzazione è di tipo mafioso quando viola, certo, ma anche quando esiste nell’ambito del diritto economico (padronanza degli appalti pubblici) e della politica giuridica (sforzi per controllare e manipolare l’espressione del voto). Se un’organizzazione svolge queste funzioni, si può parlare di mafia.

Questo articolo è tratto da “Le Monde Special Edition: Le mafie, come la criminalità organizzata minaccia il mondo” 2022. Questa edizione speciale è venduta nei chioschi o su Internet visitando il sito web il nostro negozio.

Sulla base di questa definizione di stricto sensu, esistono organizzazioni criminali in altre parti del mondo che rientrano in questa categoria? “mafia” ?

Quando furono adottate le leggi nel 1982, i legislatori presero di mira Cosa Nostra (la mafia siciliana) e si posero subito la domanda: la camorra (mafia napoletana) è sotto mafia? Finalmente lo ammettiamo, ecco perché la revisione dell’articolo 416 bis. Viene aggiunto un paragrafo per designare, oltre al siciliano, eventuali altre forme che accomunano queste caratteristiche, come la camorra o la ‘ndrangheta (mafia calabrese), ma anche organizzazioni straniere. Quindi, nella penisola italiana ci sono tre classici: Sicilia, Napoli, Calabria. Se guardiamo le caratteristiche, in particolare l’otturatore che è molto resistente nel tempo, sovrappongo il termine “mafia” Yakuza giapponese e triadi cinesi. La domanda è sorta per un po’ per la Russia, poiché il termine era ampiamente usato e sfruttato sotto Vladimir Putin. Tuttavia, è un modo per designare qualsiasi cosa, come la mafia uzbeka (mafia del cotone). Ma è iperspecializzato, mentre la mafia è diversificata nelle sue attività. Pertanto non possiamo dirlo “mafia del petrolio” o altre aree. Siamo fuori portata!

Hai ancora l’89,99% di questo articolo da leggere. Quanto segue è riservato ai clienti.

Zita Russo

"Comunicatore esasperante umile. Creatore hardcore. Fanatico dell'alcol in generale. Tipico sostenitore degli zombi."