Per ‘cercare giustizia’ i pescatori di San Andrés si lanciano alla caccia dello squalo coinvolto nella morte di un cittadino italiano

Foto: per gentile concessione della Marina Militare Nazionale

Venerdì scorso, 18 marzo, a San Andrés, nel settore noto come La Piscinita, un turista è stato aggredito da uno squalo. Il residente ha perso la vita a causa delle gravi ferite riportate dall’animale. Alla luce della morte dell’uomo, un italiano identificato come Antonio Roseto Degli, sono state prese diverse decisioni per prevenire nuovi eventi di questo tipo. I pescatori del settore hanno avviato un’operazione per catturare lo squalo responsabile della morte dell’uomo, ma i sostenitori degli animali e dell’ambiente hanno espresso la loro disapprovazione.

“Lo squalo non gli ha dato la possibilità di nuotare, ha cercato di spaventarli con le mani ma ogni volta lo hanno morso”, ha detto un testimone al canale locale TeleIslas. L’italiano aveva 56 anni ed è stato aggredito all’altezza della coscia della gamba destra. “Apparentemente ha perso volume di sangue nella zona in cui ha avuto l’incidente”Erika Palacios, vicedirettore scientifico del Puskesmas, si è aggiunta a Radio Caracol.

Secondo chi si oppone alla caccia, i pescatori non solo inseguiranno lo squalo coinvolto nella morte dello sconosciuto, ma attaccheranno indiscriminatamente anche altri animali. “La comunità è determinata a dare la caccia a qualsiasi squalo per fare ‘giustizia’. Abbiamo bisogno che le autorità prendano precauzioni e promuovano la convivenza con la natura (…) I pescatori e la comunità sono determinati a uccidere lo squalo. Le autorità devono venire presto”, ha affermato il movimento per gli animali e l’ambiente Raya.

La denuncia di Raya era accompagnata da un video che mostrava persone su barche e barche, nel bel mezzo del processo di caccia. Di conseguenza, si vede come le autorità, che rappresentano la Marina Nazionale, dicono loro che quello che stanno cercando di fare è illegale, perché lo squalo tigre è una delle specie protette nel Paese.

Sullo sfondo, mentre gli ufficiali in uniforme descrivono i motivi della caccia irregolare, i residenti suonano sprezzanti e convinti che l’animale debba essere ucciso perché le acque sono utilizzate per la ricreazione dalla comunità. Lasciare gli squali lì, dicono i residenti del settore, è pericoloso.

“Ricordo al personale in acqua che le specie che cacciano sono specie protette a livello nazionale”hanno detto le autorità attraverso il megafono dalla barca. “Boss”, “questa è una spa” o “gli squali ci uccideranno”gridarono i residenti.

Secondo quanto raccontato a W Radio dal coordinatore dell’Area Protetta Coralina, Nacor Bolaños, era molto improbabile che uno squalo lo attaccasse, secondo lui era più facile ‘vincere due volte alla lotteria’. “Non è normale che gli squali attacchino le persone”, ha detto prima di sostenere che questo animale, lo squalo tigre, di solito mangia le tartarughe. “Se esci in mare potresti vedere dei pesci, ma è molto difficile dire a qualcuno che se esci nell’oceano vedrai squali di quella specie (…) Immergersi con gli squali sta diventando molto normale. a San Andrés e Providencia, ma Bisogna avere molto rispetto per gli animali”.ha aggiunto nei suoi colloqui con la stazione.

“La società è a conoscenza, secondo i commenti della comunità, che risulta che i residenti del settore li hanno avvertiti della presenza di squali in acqua e consigliato di non entrare, ma l’uomo ha ignorato (…) Ringraziamo tutti per continuare a sostenere la tutela della fauna marina fa parte della biodiversità dell’isola, e astenersi da cattive pratiche ambientali come gettare avanzi di cibo in mare, poiché possono attirare squali o altre specie vicino alla riva. Inoltre, ricorda che nell’area intorno alla Fossa del vaiolo è vietata la pesca subacquea”.concluso dalla Corporazione per lo Sviluppo Sostenibile dell’Arcipelago di San Andrés, Providencia e Santa Catalina (Coralina).

Continuare a leggere:

Chi sono i nuovi senatori coinvolti dopo il riconteggio e chi ha abbandonato il Congresso
È così che cade Jamming 2022, tutti i dettagli del motivo per cui il grande festival colombiano è stato cancellato

Zita Russo

"Comunicatore esasperante umile. Creatore hardcore. Fanatico dell'alcol in generale. Tipico sostenitore degli zombi."