OGGI CELEBRIAMO IL SEGNO DI ARETUSIA Eccellenza Prega, e salute e benessere entreranno nella tua casa!

Gregorio il Teologo e il Beato Teodoro riportarono la sua prova. Secondo queste fonti, Marco distrusse un tempio pagano al tempo dell’imperatore Costantino e convertì molte persone alla fede in Cristo.

Ma quando l’imperatore Giuliano salì al trono, la persecuzione dei cristiani riprese. A quel tempo, alcuni cittadini artesiani abbandonarono la fede cristiana e tornarono al paganesimo. Poi si ribellarono contro S. Marco, e chiese di ricostruire il tempio che aveva distrutto o di risarcirli con denaro.

Poiché il vecchio Marko non voleva fare ciò che gli veniva offerto, lo punirono pubblicamente picchiandolo e trascinandolo per strada. Poi le tagliarono le orecchie con un filo sottile e robusto, poi spalmarono del miele sul suo corpo nudo e la legarono a un albero. Così vennero da lui vari insetti, come api, vespe, vespe e se li mangiarono su tutto il corpo.

Ha sopportato tutto, senza un solo gemito o dolore. Sembrava piuttosto vecchio e il suo viso aveva un bagliore angelico dappertutto.

I pagani abbassarono il prezzo che dovevano pagare per il tempio distrutto e alla fine chiesero solo due monete d’oro. Tuttavia, questo santo martire non ha voluto dare loro nulla né abbandonare la sua fede.

La sua resilienza e il suo coraggio hanno lasciato una grande impressione sui cittadini.

Alla fine è stato rilasciato. Tutti lo accolsero e ricevettero lezioni da lui, dopodiché tutti tornarono alla fede cristiana.

BONUS VIDEO:

Zita Russo

"Comunicatore esasperante umile. Creatore hardcore. Fanatico dell'alcol in generale. Tipico sostenitore degli zombi."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.