Mondiale SBK

Il MOTUL FIM Superbike World Championship inizia la stagione 2022 al MotorLand Aragón con sette piloti esordienti sulla griglia di partenza e dopo i primi due round hanno ottenuto diversi gradi di successo tra di loro. Mentre uno è riuscito a debuttare sul podio, c’è ancora qualcuno che deve aggiungere il primo punto. L’anno scolastico 2022 ha già raccontato diverse storie principiante dopo i primi due turni della stagione.


DUE ROUND PER IL PRIMO PODIO: Lecuona conferma il focus del Team HRC per il 2022

Iker Lecuona (Team HRC) è arrivato al WorldSBK come pilota ufficiale Honda nel 2022 dopo la sua esperienza in MotoGP™ e ha mostrato il suo ritmo forte fin dall’inizio. Tre piazzamenti tra i primi dieci nel Round di Aragon di apertura della stagione sono stati un buon inizio per il valenciano, ma solo due settimane dopo è migliorato nel Round d’Olanda. Quinto in Gara 1 e Tissot Superpole Race al TT Circuit Assen per iniziare, seguito dal suo primo podio nel WorldSBK finendo terzo nell’ultimo round di domenica.


VICINO AL SUO PARTNER: Vierge, ben adattato, ma fisicamente handicappato

Il team HRC ha selezionato la formazione di partenza per il 2022 con Lecuona e Xavi Vierge in rosa. Vierge ha iniziato con tre piazzamenti nella top ten ad Aragon, così come i suoi compagni di squadra, ma Assen è stata una gara più difficile per il nativo di Barcellona, ​​che è stato ostacolato da un infortunio alla costola. Vierge è riuscito ad assicurarsi l’11° posto in Gara 1 e il 12° nella Superpole Race prima di lottare per la sua prima top 10 nel weekend e chiuderla con il 9° posto in Gara 2. È stato un buon inizio per l’ex Moto2™, ma spera di farcela una svolta simile ai suoi compagni di squadra il prima possibile.


INSTANT FIT: Oettl gareggia per la top 10

Philipp Oettl (Team Goeleven) è il debuttante indipendente con il punteggio più alto del campionato. È 13°, con 15 punti nelle prime sei gare del WorldSBK. Il tedesco è arrivato settimo in Gara 1 ad Assen, il suo miglior risultato fino ad oggi. Il pilota che ha ottenuto 11 podi nel suo tempo al WorldSSP ha sempre gareggiato per la top 10 nella sua breve carriera nel WorldSBK.


LATE CALL, RISULTATO LIVE: Tamburini va dritto al punto…

Roberto Tamburini (Yamaha Motoxracing WorldSBK Team) non si aspettava nemmeno di essere sulla griglia del WorldSBK nel 2022, ma una chiamata in ritardo del team Yamaha Motoxracing, che ha debuttato nella categoria senior nel 2022, ha permesso all’italiano di trovare un posto. su questo corso concorso. La sua prima apparizione in moto è stata al Test di Aragon che ha preceduto l’inizio del Round, ma la convocazione in ritardo non gli ha impedito di lottare per un posto nella top ten fin dall’inizio.


SENZA ESITAZIONE: Bernardi sta recuperando bene dall’infortunio

La stagione 2021 di Luca Bernardi (BARNI Spark Racing Team) si è conclusa prematuramente con un infortunio a Magny-Cours, ma ha già fatto abbastanza per guadagnarsi un posto nel WorldSBK con Barni Ducati. La sua prima possibilità di guidare una moto, e in effetti qualsiasi moto dopo l’infortunio alla schiena, è arrivata ai test di Catalunya. Nonostante ciò, il pilota sammarinese è andato dritto al punto in Gara 1 ad Aragon, con 12 punti, e ha incrementato il suo bottino in Gara 2 ad Assen. Attualmente guida anche la classifica del Trofeo Hyundai N-Spired, segnando le posizioni ottenute in Gara 1 e Gara 2.


PARTENZA DIFFICILE: Syahrin in cerca di punti

Il malese Hafizh Syahrin (MIE Racing Honda Team) è uno dei due debuttanti a tempo pieno che non hanno segnato un punto in una gara finora dopo essere arrivato nel WorldSBK dalla Moto2™. Syahrin aveva lottato duramente per la posizione a punti, ma gli sono sfuggiti a malapena. È arrivato 17° in Gara 2 ad Assen e ovviamente spera di aprire il suo bottino di punti nel WorldSBK prima piuttosto che dopo.


WorldSSP300 LAUREATO SENZA PUNTI: Konig aspira ad adattarsi al WorldSBK

Oliver Konig (Orelac Racing VerdNatura) ha fatto il suo debutto nel WorldSBK alla fine della stagione 2021, con un’apparizione una tantum un po’ accidentata, diplomandosi a tempo pieno nella stagione 2022. Come Syahrin, Konig deve ancora disfare il suo armadietto, ma ha finito 18° nella sua ultima gara, Gara 2 ad Assen, a dimostrazione del fatto che il pilota ceco si sta avvicinando alla posizione di raccolta punti. Sulla griglia altamente competitiva del WorldSBK nel 2022, Konig cercherà di raccogliere i suoi primi punti il ​​prima possibile mentre continua il suo adattamento al WorldSBK arrivando direttamente dal WorldSSP300.

Segui la stagione 2022 nel migliore dei modi utilizzando WorldSBK VideoPass!

Zita Russo

"Comunicatore esasperante umile. Creatore hardcore. Fanatico dell'alcol in generale. Tipico sostenitore degli zombi."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.