Michal Novotný vince uno dei più famosi concorsi di fotogiornalismo Pictures of the Year

Il fotografo Michal Novotný, in collaborazione con Aktuálně.cz, è riuscito in uno dei concorsi fotogiornalistici più antichi e prestigiosi del mondo, Pictures of the Year International. La sua serie raffigurante lo sport nazionale del Kirghizistan Alaman Ulak ha ottenuto il secondo posto nella categoria Sports Picture Stories. Anche un altro fotografo ceco, Martin Sidorják, che è arrivato secondo nella categoria Sports Action, si è comportato bene nella competizione.

Michal Novotný ha fotografato la scena del torneo di rugby kirghiso a cavallo, chiamato alaman ulak o kok-boru, nella seconda metà del 2021. È uno sport nazionale locale, composto da corridori che gareggiano per i corpi di capre morte o vitelli senza testa. I suoi film hanno attirato i giudici del concorso internazionale di fotogiornalismo Pictures of the Year, che ha assegnato loro il secondo posto nella categoria. Storia di immagini sportive.

Pictures of the Year è uno dei concorsi di fotogiornalismo più antichi al mondo e ha una storia più lunga rispetto, ad esempio, al World Press Photo. Fondata nel 1944 negli Stati Uniti e compie 79 anni quest’anno. L’ha organizzato lui Istituto di giornalismo Donald W. Reynolds scendi sotto Università del Missouri. L’obiettivo di questo concorso è mostrare il meglio del fotogiornalismo contemporaneo e quindi ispirare i fotografi di tutto il mondo.

“Nell’ottobre dello scorso anno sono andato in Kirghizistan per continuare a girare un progetto sui rituali religiosi e la comunità, Faces of the Faith, su cui ho lavorato intensamente dal 2014”, ha detto il fotografo. Per diversi giorni visse nel piccolo villaggio di Borba con il fornaio e mercante di cavalli anibek Musayev. Teneva i cavalli nel giardino, che preparò per Alaman.

“Un pomeriggio siamo andati a vedere una partita in un villaggio vicino. Questo sport è molto popolare in questo paese e probabilmente ogni villaggio ha un posto dove giocare. Per la prima volta non ho fatto delle belle foto, ma l’atmosfera mi ha davvero affascinato. “, ha detto Michal Novotn. Quindi ha iniziato a cercare altre partite nel remoto Kirghizistan meridionale, ma la stagione non era ancora finita, a causa del clima caldo, giocato principalmente in inverno.

“Alla fine, ho giocato quattro partite in un giorno intero in tre settimane, ma sapevo che l’ensemble poteva essere migliore. Avevo già più esperienza e buoni contatti, quindi sono tornato in Kirghizistan a dicembre per tre settimane e ho girato sette partite importanti. e giochi meschini. Ulak Alaman è abbastanza difficile da fotografare, centinaia di cavalieri si riversano nella valle dove suona, gli spettatori si siedono sulle colline circostanti con lui in direzioni del tutto inaspettate e diverse centinaia di cavalli lo inseguono rapidamente… Allora non lo farai più scappa.”

Michal Novotný condivide il secondo posto nella categoria con altri due fotografi: Jordi Cohen e Alain Schroeder). Il secondo posto al concorso è indicato come il “Finalista”, il terzo posto come il “Premio Eccellenza”. Poiché tre scrittori si sono piazzati al secondo posto nella categoria Film sportivo di quest’anno, la giuria ha lasciato in bianco la medaglia di bronzo.

“Il concorso Immagini dell’anno è seguito dai migliori fotografi e editor di foto del mondo, quindi è bene ricordarlo un po’”, ha affermato Michal Novotn. “Questo premio ha aiutato il mondo della fotografia, recentemente pubblicato dalla prestigiosa rivista italiana Il Reportage, che ha contribuito con dieci pagine e una copertina. Ho ricevuto un lungo reportage sui matrimoni dei migranti rumeni e sarà presto pubblicato in un americano rivista. ”, ha aggiunto.

A proposito di fotografo

Michal Novotn (1973) – ha iniziato la sua carriera all’età di diciotto anni fotografando i conflitti nell’ex Jugoslavia. Ha poi lavorato per le riviste Reflex e Pátek Lidových noviny. È libero professionista dal 2009 e pubblica sui giornali e riviste più prestigiosi del mondo. Il suo reportage ha vinto numerosi premi, il più significativo è stato il terzo premio al concorso World Press Photo nella categoria Everyday Life o il primo posto al concorso Best of Photojournalism 2007 nella categoria Everyday Life.

Web e social network Michal Novotn

Carlita Monaldo

"Appassionato di caffè. Pensatore impenitente. Appassionato pioniere degli zombi. Difensore televisivo sottilmente affascinante. Orgoglioso esperto di web."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.