L’attenzione arriva sugli affari con De’Longhi

Oltre ai principali marchi De’Longhi, questi includono Kenwood, Nutribullet e il tradizionale marchio Braun, i cui diritti di licenza per piccoli elettrodomestici sono stati rilevati dall’allora proprietario Procter & Gamble più di dieci anni fa. “Siamo rimasti convinti dalla forte competenza del marchio, dalla straordinaria creatività e dall’approccio strategico. Inoltre, il team ha subito dimostrato di poter comprendere facilmente il complesso mondo dei nostri quattro marchi e quindi rappresentare pienamente il marchio ombrello De’Longhi Germania”, ha spiegato Sascha Riedel, Head of Digital Marketing & PR, decisione di stare attenti.

De’Longhi si sente spesso anche negli spot pubblicitari. In Germania l’azienda ha investito circa 30 milioni di euro lordi nei canali registrati da Nielsen lo scorso anno (fino a novembre compreso, i dati di dicembre non sono ancora disponibili). Di gran lunga, la parte del leone – oltre l’80% della spesa – va ai televisori. L’azienda sta anche lavorando con testimonial di celebrità per il locale, più recentemente in una campagna del 2021 con la star di Hollywood Brad Pitt.

© HORIZONT,​​De’Longhi

più sull’argomento

Podcast di HORIZONT Lovebrands

De’Longhi: come il Direttore Marketing René Némorin ha digitalizzato gli aromi del caffè

Negli ultimi decenni il caffè è passato da prodotto quotidiano a stile di vita. Nessuno ne ha beneficiato tanto quanto il produttore di macchine da caffè De-Longhi. In un nuovo episodio di HORIZONT Lovebrands, il direttore marketing René Némorin spiega cosa rende il caffè tedesco e come il produttore italiano rende i suoi marchi adatti a Internet

La sussidiaria di Serviceplan, Mediaplus, gestisce il budget per i media internazionali di De’Longhi. L’agenzia ha vinto un mandato all’inizio del 2020 e gestisce la pianificazione e gli acquisti dei media in 30 paesi. Dando ad Achtung un budget per le pubbliche relazioni, l’azienda ora vuole anche rafforzare la comunicazione aziendale in Germania. “Siamo lieti di aver vinto questo ampio budget. Siamo molto orgogliosi del nostro nuovo cliente e molto contenti di essere riusciti a convincere De’Longhi con strategie, idee, ma anche una forte integrazione di varie competenze e mestieri”, ha affermato Mirko Kaminski, proprietario e CEO Hoffnung. Mamma

Zita Russo

"Comunicatore esasperante umile. Creatore hardcore. Fanatico dell'alcol in generale. Tipico sostenitore degli zombi."