Kaija Saariaho, uno dei più grandi compositori di oggi, è stato eletto all’Accademia di Belle Arti

Il 18 maggio, l’Accademia di Belle Arti ha eletto Kaija Saariaho membro dell’associazione straniera al seggio II, precedentemente occupato dallo storico dell’arte e curatore belga Philippe Roberts-Jones, scomparso nel 2016. In questa stessa sessione, la stimata istituzione ha anche selezionato Lo scultore italiano Giuseppe Penone come membro di associazioni estere nella sede VI, precedentemente occupata dallo scultore senegalese Ousmane Sow.

Kaija Saariaho siederà con Seiji Ozawa e Woody Allen

Con queste 2 elezioni, il suo parere sarà sottoposto al Ministro degli Affari Esteri Caterina Colonna poi con l’approvazione del Presidente della Repubblica Emmanuel Macron, l’Accademia di Belle Arti conta oggi 14 membri di associazioni straniere. Kaija Saariaho e Giuseppe Penone si uniscono a un prestigioso gruppo di personalità tra cui il regista e scrittore americano Woody Allen, il coreografo ceco Jiří Kylián e il direttore d’orchestra giapponese Seiji Ozawa.

Leggi anche

All’età di 69 anni, Kaija Saariaho è considerato uno dei più grandi compositori di musica contemporanea. L’uso delle nuove tecnologie è una componente importante della sua tecnica compositiva. Ispirato dalla musica spettrale, la sua musica riflette la sua riflessione sulle questioni sonore. Pertanto, molti dei suoi lavori sono realizzati combinando elettronica e musica dal vivo.

Kaija Saariaho vince la vittoria della musica classica nel 2022

Nata nel 1952 a Helsinki, Kaija Saariaho ha iniziato a studiare musica (pianoforte, organo e violino) all’età di 6 anni. Dopo aver studiato arti visive all’Università di Arti Industriali di Helsinki, il musicista finlandese si è dedicato alla composizione musicale alla Sibelius Academy poi alla Musikhochschule di Freibourg-en-Breisgau, diplomandosi all’IRCAM di Parigi dove ha studiato computer music e lavorato in informatica musica assistita. Nel 2011 ha vinto un Grammy Award per la sua opera Amore da lontano e nel 2022 è stato premiato a Vittoria della musica classica nella categoria “Compositori”.

Filippo Gault

Trova notizie su Classic

Fedele Golino

"Giocatore. Baconaholic. Secchione di viaggio. Specialista della cultura pop. Imprenditore. Sottilmente affascinante sostenitore di Internet. Esperto di birra."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.