Italia: puniti 70 mafiosi della ‘ndrangheta – Europa – Internazionale

Giudice italiano condannato sabato a 70 membri ‘ndranghetail gruppo mafioso più potente del Italiae altri con condanne a dieci anni o più di reclusione per una trentina di loro, nel più grande processo contro la mafia dalla fine degli anni ’80.

Giudice Claudio Parigi leggere la sentenza contro 91 imputati nell’ampia aula giudiziaria della città di Lamezia Terme, nel sud della Calabria, dove “esperimento macrocontro centinaia di sospetti membri della ‘ndrangheta e dei loro collaboratori.

c’è ancora 355 imputati per valutare e il processo dovrebbe richiedere due anni o più.

L’indagine è durata diversi anni ed è culminata in un raid nel dicembre 2019.

‘Ndrangheta, che opera nella regione più povera d’Italia, Calabriacontrollava la maggior parte della cocaina che raggiungeva l’Europa.

(Interessante: Germania: diverse persone ferite in attacchi con i coltelli ai treni).

Il principale procuratore antimafia Nicola Gratteri – il cui tentativo di sconfiggere la ‘Ndrangheta l’ha costretta a vivere sotto la protezione della polizia per più di 30 anni – ha detto che le cose sono andate “molto bene” sabato.

“Dei 91 imputati, 70 persone ritenute innocenti sono state giudicate colpevoli”ha detto all’agenzia di stampa italiana AdnKronos, aggiungendo che i rilasciati hanno meno responsabilità.

Alcuni dei più pericolosi ricevono massima sanzione 20 anni richiesti dal pubblico ministero.

(Continua a leggere: l’impiegato mortuario ammette di aver commesso decine di insulti ai cadaveri).

Tra questi Domenico Macri, dell’ala militare del gruppo; Pasquale Gallone, braccio destro del sospetto boss mafioso Luigi Mancuso, il cui processo è ancora in corso; e Gregorio Niglia, i cui ruoli includevano l’acquisizione e l’estorsione di armi.

Circa un terzo di questo gruppo è stato condannato 10 anni o più e 21 persone sono state rilasciate, ha detto Gratteri.

Più notizie

Il vescovo francese ammette la responsabilità della Chiesa nel caso di abuso

Cittadino peruviano accusato di aver rapinato la casa di celebrità nel Regno Unito

AFP

Zita Russo

"Comunicatore esasperante umile. Creatore hardcore. Fanatico dell'alcol in generale. Tipico sostenitore degli zombi."