Cuenca, la città in cui Sebastián Yatra sceglierà di vivere in Ecuador; risponde il ministro del Turismo del Paese | Persone | Divertimento

Cuenca è uno dei luoghi preferiti al mondo dal cantante colombiano Sebastián Yatra. Lo rivela il suo account Twitter, dove un suo messaggio è diventato virale tra gli utenti della piattaforma e i follower dell’artista.

“Vivrò in Ecuador, vicino a Cuenca, in montagna”, ha twittato un traduttore di Tacchi alti rossi Voi pericolosoche dopo aver fatto questa rivelazione ha ricevuto 137.000 Mi piace (al momento della stampa).

Il suo messaggio ha spinto diversi tweeter a rispondere e condividere foto della città, suggerimenti su luoghi da visitare e dove mangiare, comprese foto di diversi luoghi della città. Anche i proprietari di hotel e locande, dentro e fuori città, hanno risposto per informarlo dei loro servizi.

Anche Niels Olsen, ministro del Turismo dell’Ecuador, si è unito alle risposte degli utenti di Internet: “Non ti biasimo, Sebastian! Ho inviato i dettagli del visto nomade tramite DM”.

Nel dicembre dello scorso anno, Olsen ha dichiarato al giornale che “entro le prime due settimane di gennaio verranno ufficialmente lanciati i visti nomadi, cercando di attirare lavoratori a distanza nel Paese”.

“Negli Stati Uniti ci sono circa 9 milioni di lavoratori a distanza. Se può essere portato in Ecuador almeno l’1% e in media si spendono $ 2.000 al mese, verranno iniettati circa $ 180 milioni al mese “, ha spiegato in seguito.

Yatra ha anche recentemente annunciato che farà parte della giuria del programma Voce da bambinodalla Spagna.

La Colombia ha anche pubblicato, insieme al cantautore italiano Matteo Bocelli, un romantico singolo, come l’EP, di tre brani con versioni in inglese (Finché non se ne va), spagnolo (la tua luce è ancora lì) e Italia (Un Attimo in Te).

Ballata morbida, che trasmette rammarico e speranza di riconciliazione, magnificamente eseguita da un famoso cantante, accompagnata da pianoforte e archi, completata da uno straordinario video musicale girato su un’isola del Mediterraneo. malto. Tutte e tre le versioni della canzone sono state prodotte da Maurizio Rengifo Voi Andrea Torresche hanno diretto successi multi-platino come lentamentea partire dal Luis Fonsi. Matteo Bocelli ha scritto il tema con Jez Ashurst Voi Emma Rohan (Piccolo mix, Susan Boyle). Yatra ha collaborato con Matteo ai testi in spagnolo. (IO)

Zita Russo

"Comunicatore esasperante umile. Creatore hardcore. Fanatico dell'alcol in generale. Tipico sostenitore degli zombi."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.