Cos’è il morbo di Crohn e come può essere curato? – Salute

Il morbo di Crohn (Morbus Crohn) è un tipo di malattia infiammatoria intestinale. Questa malattia provoca infiammazione del tratto digerente, che può portare a dolore addominale, grave diarrea, affaticamento, perdita di peso e malnutrizione.

Può interessare anche qualsiasi parte dell’apparato digerente, dalla bocca all’ano, ma nella maggior parte dei casi colpisce l’intestino tenue e crasso e l’infiammazione spesso penetra nei ceppi intestinali più profondi.

I sintomi del morbo di Crohn

Il morbo di Crohn può essere doloroso e gravoso e talvolta può portare a complicazioni pericolose per la vita.

La malattia di Crohn può interessare qualsiasi parte dell’intestino tenue o crasso o l’intero apparato digerente. In alcune persone, la malattia è limitata all’intestino crasso, che fa parte dell’intestino crasso.

Segni e sintomi della malattia di Crohn possono variare da lievi a gravi. Di solito si sviluppano gradualmente, ma a volte compaiono all’improvviso, senza alcuna indicazione. Inoltre, possono esserci periodi di asintomatica o di remissione in cui non ci sono segni o sintomi di malattia.

Quando la malattia diventa attiva, i sintomi più comuni sono diarrea, affaticamento, febbre, crampi e dolori addominali, sangue nelle feci, piaghe sulle labbra, perdita di appetito, perdita di peso, dolore all’ano dovuto all’infiammazione delle mucose . .

Le persone che hanno sviluppato la malattia di Crohn in una fase più grave possono presentare problemi come infiammazione della pelle, infiammazione degli occhi e delle articolazioni, infiammazione del fegato o dei dotti biliari, calcoli renali, carenza di ferro (anemia).

Simile alla colite ulcerosa

La colite ulcerosa e il morbo di Crohn sono le due principali forme di malattia infiammatoria intestinale. Entrambe le condizioni sono caratterizzate da infiammazione cronica del tubo digerente. Sebbene abbiano molte somiglianze, ci sono differenze chiave tra le due malattie.

La colite ulcerosa è confinata all’intestino crasso, mentre il morbo di Crohn può manifestarsi ovunque tra la bocca e l’ano.

Nella malattia di Crohn, c’è una parte sana dell’intestino tra le aree infiammate. D’altra parte, la colite ulcerosa è un’infiammazione completa dell’intestino crasso.

La colite ulcerosa colpisce solo il rivestimento interno dell’intestino crasso, mentre il morbo di Crohn può manifestarsi in qualsiasi strato della parete intestinale.

Complicazioni che possono portare al morbo di Crohn

La malattia di Crohn può causare una o più delle seguenti complicazioni:

Blocco intestinale. Il morbo di Crohn può influenzare lo spessore complessivo della parete intestinale. Nel tempo, parti dell’intestino possono essere ferite e strappate, il che può bloccare il flusso del contenuto digestivo. La chirurgia può quindi essere eseguita per rimuovere la parte interessata dell’intestino.

Indigestione. L’infiammazione cronica può causare ferite aperte (ulcere) ovunque nel tratto digestivo, inclusi bocca e ano, nonché nell’area genitale (perineo).

Fistola. A volte le ulcere possono diffondersi completamente attraverso la parete intestinale, creando una fistola. Le fistole possono svilupparsi tra l’intestino e la pelle o tra l’intestino e altri organi. Le fistole vicino o intorno all’area anale (perianale) sono il tipo più comune.

Quando una fistola si sviluppa nello stomaco, il cibo può passare attraverso l’area dell’intestino necessaria per l’assorbimento. Le fistole possono formarsi tra le anse intestinali, nella vescica o nella vagina o attraverso la pelle, provocando un continuo asciugamento del contenuto intestinale.

In alcuni casi, la fistola può infettarsi e formare un ascesso, che può essere pericoloso per la vita se non trattata.

ragade anale. Si tratta di piccole lacrime nel tessuto sul bordo dell’ano o nella pelle intorno all’ano dove può verificarsi l’infezione. È spesso associato a un intestino doloroso e può portare a una fistola perianale.

Malnutrizione. Diarrea, dolori addominali e crampi che rendono difficile mangiare e rendono difficile per l’intestino assorbire abbastanza nutrienti. È anche comune sviluppare anemia a causa della carenza di ferro o vitamina B-12 causata da una malattia.

Cancro al colon. Il morbo di Crohn, che colpisce l’intestino crasso, aumenta il rischio di cancro al colon. Le linee guida generali per la prevenzione del cancro del colon per le persone senza malattia di Crohn richiedono una colonscopia ogni 10 anni a partire dai 50 anni.

Altri problemi di salute. Il morbo di Crohn può causare problemi in altre parti del corpo. Questi problemi includono anemia, problemi della pelle, osteoporosi, artrite e malattie della cistifellea o del fegato.

coagulo di sangue. Il morbo di Crohn aumenta il rischio di coaguli di sangue nelle vene e nelle arterie.

Stabilire una diagnosi

Per evitare le suddette complicazioni, la diagnosi precoce del morbo di Crohn è essenziale per prevenire condizioni più gravi. Per stabilire una diagnosi, non è sufficiente eseguire un solo test, ma più test con una combinazione di metodi diversi.

La malattia di Crohn viene diagnosticata da un medico mediante analisi di laboratorio di sangue, urinocoltura, coprocoltura, colonscopia, scansione (TC), biopsia intestinale, gastroscopia, laparoscopia, risonanza magnetica (MR).

Nutrizione

Apportare cambiamenti nella dieta può aiutare ad alleviare i sintomi del morbo di Crohn. In alcuni casi, i sintomi peggiorano con latte, spezie o fibre.

Inoltre, dovrebbero essere evitati gli alimenti che producono più gas, come piselli, ceci, cipolle, broccoli, cavoli e cavolfiori.

Inoltre, non è consigliabile mangiare cibi grassi e cibi ricchi di fibre, che includono popcorn, cereali integrali, noci. Inoltre, dovrebbero essere evitati dolci, pasticcini, torte e caffeina.

Si consiglia di mangiare sempre meno, bere liquidi a temperatura ambiente, ma lontano dai pasti e fuori dai pasti.

Ciò che è desiderabile utilizzare nella dieta è il riso in qualsiasi forma, patate, amido di mais o polenta, polenta, pane senza glutine, frutta e verdura (evitare le verdure e le mele già citate), uova, pesce, pollo, prodotti a base di soia. , burro di arachidi.

Morbo di Crohn nei bambini

La malattia di Crohn può manifestarsi a qualsiasi età e colpisce più comunemente le persone di età compresa tra i 15 e i 35 anni. Ma la malattia di Crohn viene spesso rilevata nei bambini piccoli.

I bambini con una storia familiare di morbo di Crohn hanno un rischio maggiore di svilupparlo e i sintomi sono simili a quelli dei genitori, con crescita o sviluppo sessuale ritardato nei bambini malati.

Sebbene non ci sia ancora una cura, per i bambini con malattia di Crohn, i medici creano un piano di trattamento basato sull’età del bambino, sulla salute generale, sull’anamnesi, sulla gravità del caso, sulla tolleranza a determinati farmaci, trattamenti e terapie e consultando i genitori su come curare il bambino.

La malattia di Crohn è curabile?

Sfortunatamente, non esiste una cura permanente per il morbo di Crohn, ma gli esperti di salute raccomandano opzioni terapeutiche che aiutano a controllare l’infiammazione e migliorano significativamente la qualità della vita del paziente.

I medici prescrivono prima farmaci che mirano specificamente all’infiammazione che causa i sintomi e aiutano ad alleviare i sintomi di diarrea e dolore addominale.

Attualmente, vengono utilizzati diversi tipi di farmaci per ridurre i sintomi causati dal morbo di Crohn e i medici scelgono quali farmaci prescrivere ai pazienti in base al loro stile di vita e alle esigenze dell’organismo.

I cambiamenti nella dieta e nello stile di vita sono considerati da molti medici molto utili nella lotta contro questa malattia. Poiché questa malattia spesso riduce l’appetito di una persona e aumenta la diarrea, è molto importante che il paziente presti molta attenzione in termini di assunzione di acqua e consumi regolarmente una varietà di cibi di tutti i gruppi alimentari.

Iniziativa di valutazione della disabilità

Association of Crohn’s Disease and Ulcerative Coitis Patients (UKUKS), alla conferenza online “Life for Five”, lanciare l’iniziativa che il paziente, oltre a ricevere una diagnosi, sia valutato anche per disabilità, a seconda dello stadio in cui la malattia colpisce il tratto gastrointestinale.

I medici ritengono che questa iniziativa sia molto importante perché la vita dei pazienti affetti da questa malattia è difficile, spesso devono assentarsi dal lavoro, dalle lezioni o dalle lezioni.

Morbo di Crohn e stress

Per le persone con malattia di Crohn, è importante avere un ambiente positivo e amorevole per gli altri, perché la malattia di Crohn è strettamente correlata allo stress. Più stressato il paziente, peggiore è la condizione.

Quando le persone sono infelici e soffrono di ansia e depressione a causa del morbo di Crohn, si preoccupano molto, il che può portare a ulteriore stress. Questo stress può attivare i sintomi associati alla malattia o addirittura peggiorare le condizioni del paziente.

La misura in cui i pazienti sono colpiti dallo stress è molto probabilmente correlata alla loro capacità di gestire e controllare lo stress.

Alcuni modi per gestire lo stress includono esercizi come yoga e meditazione, aromaterapia e altre terapie alternative.

Seguici sul nostro Facebook e Instagram pagina, ma anche in Indonesia Account. sottoscrivi Danas edizione PDF.

Zita Russo

"Comunicatore esasperante umile. Creatore hardcore. Fanatico dell'alcol in generale. Tipico sostenitore degli zombi."