Chanel e la Spagna, tra le favorite per l’Eurovision, per la prima volta da Beth nel 2003

L’Europa guarderàe Eurovisione Quello Il prossimo 14 maggioquando Torino ospita fine del concorso chi sceglierà la migliore canzone del continente. 25 artisti si sfideranno con le loro proposte – entrano in gioco i criteri della musica, della geopolitica e della televisione – per aggiudicarsi il pregiato microfono di vetro e, di conseguenza, diventare la nazione ospitante dell’edizione 2023.

La Spagna sarà rappresentata dal cantante Chanel Terrero e la sua canzone ‘Slo Mo’proposta vincente in prima edizione di Benidorm Fest, un evento non senza polemiche. Artista ha vinto la finale nazionalegrazie al supporto della giuria, al grande favorito del pubblico: Galicia Tanxugueiras e la loro canzone ‘Terra’ con pennellate del folklore galiziano e Rigoberta Bandini e la canzone si è trasformata nell’inno nazionale ‘Ay mama’, che ha superato i 30 milioni di riproduzioni in digitale piattaforme.

Chanel tra le favorite per la vittoria

L’elezione di Chanel a rappresentante della Spagna all’Eurovision ha suscitato molto scalpore, ma tre mesi dopo, cantante ha rivoluzionato con successo l’Europa e la proposta spagnola lo è nel girone dei cinque favoriti per vincere a Torino; una situazione che non si vedeva dal 2003, quando Beth – uscita dalla seconda edizione dell’Operación Triunfo – ha rappresentato il paese con ‘Dime’, una delle canzoni più emozionanti che il paese ha portato al festival. Infatti, oggi, è un tema obbligato nel repertorio di molti festival e festival.

Il cantante spagnolo, che si esibirà a Torino con un corpo di ballo tra cui un valenciano, è uno dei preferiti della città; uno dei termometri più seguiti dagli eurofan per determinare quale sia il favorito per il successo. In effetti, scommettitori ha pronosticato la vittoria dell’ultimo vincitore dell’Eurovisioncome ‘Arcade’ dall’Olanda nel 2019, ‘Toy’ nel 2018. È vero che l’anno scorso non hanno piazzato l’Italia tra le grandi favorite fino a pochi giorni prima della finale – la stessa situazione accaduta con Salvador Sobral nel 2017 – ma al almeno i rocker italiani sono in cima al tavolo delle scommesse.

Tuttavia, La situazione di Chanel è interessante. Oggi è dentro quinto posto per scommettitore e le loro quote – che determinano le quote di ciascuna offerta – sono aumentate costantemente dal mese scorso. Nessun’altra candidatura spagnolaanche Pastora Soler che ricorda ‘Resta con me’; ottenere molto alto su questo termometro come quello di oggi Chanel. Per fare questo, devi tornare al 2003 con Beth.

Le scommesse non sono “amici” della Spagna e, in questo senso, si aspettavano cattivi risultati negli ultimi anni; con brillanti successi come i fallimenti di Blas Cantó, Manel Navarro o Amaia e Alfred.

Il preferito di Eurofan

Oltre all’ottimismo dei bookmaker, la candidatura della Spagna ha il supporto di Eurofans, come dimostrano i buoni risultati nelle votazioni e i pronostici di diversi fan club.

Chanel ha vinto il sondaggio INFE 2022, davanti a Italia e Svezia, due grandi favorite per la vittoria a Torino. Ma quello, a parte questo, c’è al terzo posto nell’indagine OGAE, la più grande associazione di fan dell’euro in Europa. Questo è un fatto rappresentativo perché gli eurofan fanno parte, per la maggior parte, dei televoti europei che danno metà dei voti all’Eurovision.

Spagna, 53 anni senza vittorie

Dal 1969, quando Salomé riconvalidò la vittoria di Masiel all’Eurovision, la Spagna non era riuscita a vincere l’Eurovision Song Contest. La Spagna non vince da 53 anni, il record senza vittorie più lungo tra tutti i paesi che hanno vinto almeno una volta. Anche se le possibilità di vittoria sono molto difficili per Chanel, cosa fa può ottenere i migliori risultati in più di 25 anni. La Spagna non arriva primi 5 – la posizione che la scommessa prevede per Chanel – dal 1995, quando la rappresentante della Spagna era Anabel Conde e la sua canzone ‘Come back to me’.

Zita Russo

"Comunicatore esasperante umile. Creatore hardcore. Fanatico dell'alcol in generale. Tipico sostenitore degli zombi."