BPER Banca selezionata per negoziare l’acquisizione di Carige

Dopo una riunione del comitato direttivo di lunedì, il Fondo italiano di garanzia dei depositi, che possiede l’80% di Carige, ha dichiarato che BPER avrà quattro settimane per studiare i dati finanziari della banca per approvare la vendita al più tardi entro il 15 febbraio.

Prima di Natale BPER Banca aveva offerto euro simbolici per l’acquisto di Carige e chiesto anche una ricapitalizzazione fino a un miliardo di euro dal Fondo di Garanzia.

BPER Banca, inizialmente respinta, lunedì ha dichiarato di chiedere una ricapitalizzazione di 530 milioni di euro.

Grazie agli incentivi fiscali, BPER Banca prevede che l’operazione avrà un impatto neutro sulle riserve di capitale e un aumento significativo dell’utile per azione a partire dal 2023, ha aggiunto.

In caso di accettazione dell’offerta da parte del Fondo di Garanzia, BPER Banca acquisterà il residuo capitale di Carige al prezzo di 0,80 euro per azione.

Crédit Agricole ha anche presentato un’offerta pubblica di acquisto su Carige attraverso la sua controllata italiana.

BPER Banca è però favorita dalle autorità italiane, alcune preoccupate che il Crédit Agricole italiano rafforzi la sua presenza in Italia dopo l’acquisizione di Creval lo scorso anno per un miliardo di euro.

(Relazione di Andrea Mandala e Valentina Za, versione francese di Bertrand Boucey e Camille Raynaud)

Zita Russo

"Comunicatore esasperante umile. Creatore hardcore. Fanatico dell'alcol in generale. Tipico sostenitore degli zombi."