Battiamo un tutto di un’altra dimensione, il detentore del record Mourinho esulta e loda la “famiglia”

L’allenatore José Mourinho è stato trasferito dalla finale dei calciatori dell’AS Roma alla finale dell’anno inaugurale della European Conference League. Considera un successo clamoroso l’eliminazione in semifinale del Leicester, e lui stesso ha fatto di nuovo la storia.

“Sono molto morbido. Questa è la Champions League per noi”, ha detto Mourinha della UEFA dopo che la vittoria casalinga per 1-0 è stata sufficiente per far avanzare la sua squadra al precedente pareggio per 1:1.

“Questa è una vittoria di famiglia. Non solo quelli in campo e in panchina, ma anche allo stadio. Questo è il nostro risultato più grande, il senso di appartenenza e di famiglia che abbiamo creato con i tifosi”, ha detto Mourinho.

I “Giallorrossi” affronteranno il Feyenoord Rotterdam in finale a Tirana il 25 maggio, incrociando in semifinale l’Olympique Marsiglia. Per la Roma sarà la prima finale di Coppa dei Campioni dal 1991, quando la Coppa UEFA (l’odierna Europa League) non bastava all’Inter.

Quando lavori e vivi a Roma e respiri per essa, respiri anche per questo club. Dal primo giorno in cui ho firmato qui ho sentito che era un grande club, ma senza vittorie e con alcune finali. Abbiamo costruito una squadra accettabile: “Ora abbiamo battuto una squadra della Premier League, una dimensione diversa”, ha detto il portoghese, 59 anni.

Tammy Abraham ha deciso la vittoria su “The Foxes” allo Stadio Olimpico all’11° minuto. “Penso che abbiamo fatto una grande prestazione. Alcune persone potrebbero vederla diversamente, ma se il tuo portiere segna due gol contro una squadra della Premier League che ha una grande qualità in attacco in due partite, significa che abbiamo fatto qualcosa di buono. disse Mourinho.

Nella fase eliminatoria della competizione, la Roma ha fermato anche Vitesse Arnhem e Bodö/Glimt. “I giocatori se lo meritano. Il viaggio verso la finale è stato fantastico. Abbiamo perso punti in Serie A per arrivarci, ma ora siamo in finale e vogliamo vincerla”, ha detto Mourinho, attualmente quinto in classifica. campionato italiano. .

Dopo la partita contro il Leicester, ha salutato a distanza anche l’allenatore del Real Madrid Carl Ancelotti. Quella con il “Balletto Bianco” avanza mercoledì alla finale di Champions League. “Lasciatemi salutare l’allenatore che è un mio amico, il grande Carlett. Vinciamo insieme la finale”, ha detto Mourinho.

Il nativo di Setúbal è diventato il primo allenatore della storia a raggiungere la finale di Coppa dei Campioni con quattro squadre diverse. In passato ha vinto la Coppa UEFA e la Champions League con il Port, e l’Inter ha vinto anche la competizione milionaria. Ha trionfato in Europa League sulla panchina del Manchester United.

Zita Russo

"Comunicatore esasperante umile. Creatore hardcore. Fanatico dell'alcol in generale. Tipico sostenitore degli zombi."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.