BA arriva a festeggiare l’Italia | Notizie | Città di Buenos Aires

Nuova edizione di BA Festeggiando in versione digitaleche andrà in onda sul canale YouTube da GCBA. Per un’ora esploreremo la storia Comunità italiana in Argentinala sua musica, cultura e gastronomia.

L’evento è stato organizzato dall’Assessorato alla Collettività del Vice Segretario per i Diritti Umani e il Pluralismo Culturale della Città, con la collaborazione del Comitato Organizzatore di BA Celebra Italia e il sostegno della Federazione delle Istituzioni Italiane del Distretto Consolare di Buenos Aires (FEDIBA ) e l’Ente Nazionale Italiano per il Turismo (ENIT) con sede a Buenos Aires.

Le celebrazioni inizieranno con un tour preparato da Mariela Cavallo, laureata in Turismo, attraverso la città di Buenos Aires dove condividerà i segreti e le curiosità del pubblico. Visiteremo anche la panetteria La Pompeya, con oltre 100 anni di storia nel paese, e la gelateria con il miglior dulce de leche del mondo, secondo il quotidiano spagnolo El País. Verónica Morello, Coordinatrice ENIT a Buenos Aires (Agenzia Italiana del Turismo), ci mostrerà il loro ufficio e ci racconterà brevemente quali attività hanno svolto con la Città negli anni, concentrandosi sulle loro radici italiane.

Immagine di riserva. BA festeggia l’Italia 2019

Irma Ruzzuti e Darío Signorini, rappresentanti della comunità italiana, berranno un caffè in City e racconteranno la storia della comunità di Buenos Aires. Parleranno anche delle loro speranze e aspettative per il prossimo anno.

Aldo Caretti, presidente dell’Unione Ossolana, aprirà le porte dell’associazione agli incontri con i giovani della comunità italiana. Florencia Caretti, presidente di Fedalia; Antonio Nicoletta, coordinatore di New Italian Generation; Amira Giudice, parte del team italiani.it; e Mariel Pitton Straface, ideatrici dell’Associazione Calabrese Balletto, ci racconteranno il loro lavoro e i loro progetti al City, legati alla continua diffusione dell’amore per la cultura italiana. Non mancheranno le interviste ad Antonio Morello, conduttore di Mattinata Italiana, che racconterà la storia del suo tradizionale programma radiofonico, ed Ernestina Dalla Corte Lucio, insegnante italiana il cui amore per la radio si è unito alla diffusione della cultura del paese di famiglia.

Quella console generale, Marco Petacco, e Ambasciatore d’Italia in Argentina, Giuseppe Manzoci parleranno della funzione e lasceranno i loro migliori saluti e auguri per l’anno a venire.

Immagine di riserva. BA festeggia l’Italia 2019

BACelebra Italia andrà in onda YouTube da GCBA

Anche la gastronomia e la musica hanno un ruolo importante da svolgere. Da un lato faremo un’intervista a Victor Sardella, imprenditore e creatore della pasta “Paese dei Sapori”, e lui vi mostrerà la fabbrica. Lo chef italiano Donato De Santis sarà con la corrispondente per i media, Laura Grassi “La Tana”, e parlerà della Settimana di Cucina Italiana nel mondo. A sua volta, Juan Pablo Padrevita, presidente della Scuola Pizzaioli, racconterà come è nata l’idea di unire pizza ed esercizio fisico e i corsi offerti dalla sua scuola.

Potremo invece rivivere allo stato puro l’esibizione del popolare cantante Antonio Castrignano musica popolare. La danzatrice del festival “La Notte della Taranta”, Lucia Scarabino, racconterà le origini e le tipologie della “Pizzica”, una Danza popolare italiana della Regione Puglia, e ballerà dalla sua casa in Italia. Roberto Cardei, membro della compagnia di ballo Gioia D’italia, conterà i vari balli tradizionali italiani e il loro rapporto con ciascuna regione del Paese.

Immagine di riserva. BA festeggia l’Italia 2019

A chiusura dell’evento, numerosi artisti e partecipanti a BA Celebra Italia canteranno il brano “Nel blu di pinto di blu” di Domenico Modugno.

BA Celebra in edizione digitale mira a mantenere vivo lo spirito di BA Celebra in questa nuova era, promuovere il pluralismo culturale e l’inclusione, e quindi continuare a promuovere il lavoro svolto tra la città e ogni associazione comunitaria che ha sede a Buenos Aires.

Zita Russo

"Comunicatore esasperante umile. Creatore hardcore. Fanatico dell'alcol in generale. Tipico sostenitore degli zombi."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.