Azienda italiana accusata di aver fornito a Boeing migliaia di parti danneggiate

Boeing ha un problema con il fornitore. Dalle indagini svolte nel 2021 in Italia è emerso che il costruttore ha fornito ai produttori di aeromobili americani 4.000 parti non conformi. Il Manufacturing Process Specifications Group (MPS), o il suo predecessore Processi Speciali, che da allora è fallito, ha prodotto parti in titanio che si sono guastate tra il 2016 e il 2021. Queste parti sono state utilizzate nella fusoliera di 35.787 aerei, afferma il rapporto. Gli investigatori italiani, che hanno notato che MPS ha fornito anche parti per l’aereo cargo Boeing 767, stavano cercando di determinare se le parti difettose potessero minacciare la sicurezza del volo dell’aereo. Secondo Boeing, questo difetto di qualità non pregiudica la sicurezza del volo.

Nel documento, i pubblici ministeri affermano che Processi Sepciali e successivamente MPS avevano prodotto 4.189 parti utilizzando “titanio e alluminio di qualità e provenienza diverse” rispetto a quelle ordinate dai clienti, in violazione delle specifiche tecniche.

IL TUO INDICA

Otto persone, tra cui gli ex direttori di Mps e Processi Speciali, sono indagate per frode e atti che mettono in pericolo la sicurezza del trasporto aereo. Leonardo, che ha intentato causa il 7 dicembre, è considerato una vittima anche dai pm.


“Nessuna preoccupazione” per la sicurezza del 787 Dreamliner secondo Boeing

Boeing ha rifiutato le richieste di commento sui rapporti dei pubblici ministeri italiani, alcuni dei quali sono stati riportati per la prima volta dal quotidiano italiano Il Corriere del Mezzogiorno. Un portavoce del costruttore dell’aeromobile ha confermato che non ci sono preoccupazioni per la sicurezza dei voli operati con il 787 Dreamliner.

A ottobre, Boeing ha riferito che le parti in titanio erano state prodotte in modo difettoso da MPS negli ultimi tre anni.

Leonardo, fornitore di parti prodotte da MPS e che in passato ha anche affermato di essere stato vittima di un difetto di fabbricazione, ha rifiutato una richiesta di commento. Un avvocato dell’ex amministratore delegato di MPS ha rifiutato di commentare la relazione del pubblico ministero.


Di Reuters (Francesca Landini e Tim Hepher, con Mike Stone; versione francese Jean Terzian)

Zita Russo

"Comunicatore esasperante umile. Creatore hardcore. Fanatico dell'alcol in generale. Tipico sostenitore degli zombi."